Gio 29 Ottobre 2020 — 06:36

Banco Bpm, spunta la pista Crédit Agricole



Il titolo prosegue la sua corsa nonostante le smentite dei francesi. L’istituto resta comunque il possibile obiettivo di una prossima operazione di fusione bancaria

banco bpm credit agricole

Banco Bpm prosegue il suo rally in Borsa (un rimbalzo dopo le recenti vendite) prendendo spunto dalle ultime indiscrezioni di stampa sulle possibili fusioni bancarie. Secondo Bloomberg, in particolare, Banco Bpm potrebbe finire nel mirino del Crédit Agricole, peraltro già accostato al Creval.

Banco Bpm e Crédit Agricole

Ieri il titolo aveva beneficiato anche dei nuovi rumors su una potenziale fusione con Unicredit, peraltro smentiti.

E’ stato invece smentito da un portavoce di Crédit Agricole un possibile riavvio della “campagna” italiana, che vedrebbe appunto fra le possibili prede il Banco Bpm e il Credito Valtellinese (le cui azioni sono balzate ieri di quasi il 12% e oggi consolidano). La banca francese – guidata in Italia da Giampiero Maioli, nella foto – sarebbe infatti concentrata sul proprio piano industriale. Solo tattica?

Banco Bpm, a detta di molti, resta comunque il possibile obiettivo di una prossima operazione di fusione, dopo il successo dell’opas di Intesa Sanpaolo su Ubi, cioè della prima sulla quarta banca italiana.

Creval

Quanto a Creval, era stato lo stesso ad Luigi Lovaglio ad affermare a inizio settimana che la banca valtellinese è il “partner ideale” per una fusione. E la banca francese ha già una quota del 5% del Credito Valtellinese, di cui è partner assicurativo.

Secondo gli analisti di Equita un’eventuale offerta che valuti l’istituto 0,4 volte il patrimonio (vale a dire in linea con la proposta iniziale presentata da Intesa Sanpaolo per Ubi Banca, prima del successivo ritocco al rialzo) “garantirebbe un upside superiore al 20% rispetto ai prezzi attuali”. Equita ha così alzato il target price del 17% a 9 euro per azione.

In Borsa alle ore 11,40 le azioni Banco Bpm segnano +3,91% a 1,394 euro; Creval -1,86% a 7,851 euro.

borsa milano coronavirus 28-10-2020 — 10:33

Borsa affossata da paura del Covid. Giù Bper, recupera Saipem

Timori legati alla seconda ondata di coronavirus e ai lockdown anche parziali che rischiano di abbattersi nuovamente sull’economia, mettendo in discussione la ripresa

continua la lettura