Mar 16 Luglio 2019 — 19:03

Banche, pieno di utili nel primo semestre



Secondo una ricerca della First Cisl l’utile delle cinque maggiori banche italiane è praticamente decuplicato

Nei primi sei mesi del 2018 l’utile delle cinque maggiori banche italiane è praticamente decuplicato, balzando dai 526 milioni di giugno 2017 ai 5,2 miliardi di quest’anno.

Lo rileva l’Ufficio studi della First Cisl in un’analisi condotta sulle semestrali di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banco Bpm, Banca Mps e Ubi Banca anticipata stamani dal quotidiano Avvenire.

Una cifra che però equivale “appena alla somma dei 5 miliardi di minori rettifiche su crediti dovute anche a massicce cessioni di npl e dei 390 milioni di minori costi del personale, a fronte del taglio di ben 15.600 occupati e della chiusura di 1.300 sportelli”, fa notare Giulio Romani, Segretario generale di First Cisl.

Il gettito da interessi e da commissioni delle prime cinque banche, spiega Riccardo Colombani, responsabile dell’Ufficio Studi del sindacato, “si è incrementato appena dello 0,5%: il margine primario è infatti salito a 22 miliardi contro i 21,9 del giugno 2017. Se il margine di interesse resta fermo poco sotto i 12 miliardi per i bassi livelli dei tassi, sulle commissioni nette, stabili intorno ai 10 miliardi, incidono invece le modifiche introdotte con la Midif II, che differisce i ricavi nel tempo, legandoli alla gestione: ecco perché insistiamo sulla necessità che le banche investano sulla formazione finanziaria sia del personale sia della clientela, è una delle chiavi di volta del rilancio del business”.

“I costi operativi – prosegue Colombani – gravano sempre meno sui ricavi, visto che il loro peso scende al 54% contro il 57,4% del primo semestre del 2017”.

mps news 16-07-2019 — 03:05

Mps lancia un bond subordinato, il rendimento è a doppia cifra

La banca senese prosegue a battere la strada del funding dopo il successo del bond senior collocato a inizio luglio

continua la lettura