Ven 30 Luglio 2021 — 15:04

Banche frenano in Borsa, nuovo monito della Bce



La presidente Lagarde ricorda i paletti alla distribuzione di dividendi e raccomanda ancora prudenza. Le minute dell’ultima riunione sollevano dubbi sulla ripresa

bce banche lagarde

Banche sotto pressione a Piazza Affari dopo le ultime indicazioni arrivate oggi dalla Bce, che continua a raccomandare prudenza a fronte di una ripresa che stenta a decollare a causa dell’emergenza coronavirus. Il monito è arrivato dalla presidente dell’Eurotower, Christine Lagarde, ma anche dalle minute dell’ultimo meeting di politica monetaria.

Da Unicredit a Intesa Sanpaolo, le big italiane non vedrebbero l’ora di ricompensare la fedeltà dei propri azionisti, ma le politiche sui dividendi restano condizionate all’ultima raccomandazione Bce che fissa paletti alla remunerazione fino almeno al prossimo autunno.

Oggi è arrivato il monito della presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde, al meeting dell’International Monetary and Financial Committee. “Finché l’incertezza rimarrà elevata – ha detto Lagarde -, incoraggeremo una prudenza costante e abbiamo chiesto alle banche di applicare estrema cautela e di mantenere le distribuzioni sotto forma di dividendi, riacquisto di azioni e remunerazione variabile al di sotto di una soglia prudente”.

La numero uno di Francoforte ha spiegato che le banche dell’Eurozona “dispongono ancora di solide riserve di capitale e di liquidità, ma si trovano ad affrontare maggiori rischi di qualità degli attivi e la loro redditività rimane bassa”. E “anche le vulnerabilità nel settore finanziario non bancario sono aumentate, a causa dei recenti sviluppi del mercato in un contesto di prolungata assunzione di rischi e deterioramento delle riserve di liquidità”.

“Le vulnerabilità del sistema finanziario rimangono nel complesso elevate, poiché l’ottimismo nei mercati finanziari è in contrasto con l’indebolimento dei bilanci societari”, ha avvertito Lagarde.

Non aiutano nemmeno le minute dell’ultimo meeting dell’Eurotower. Durante il Consiglio direttivo della Banca centrale europea del 10 e 11 marzo, da parte di alcuni partecipanti “è stata sollevata la domanda se sia realistico assumere che le misure di contenimento sociale siano ridotte già nel secondo trimestre”, vi si legge.

Alcuni partecipanti, inoltre, hanno rilevato che “a seconda dell’evoluzione della pandemia, la debolezza dell’attività economica potrebbe continuare nel secondo trimestre e oltre”.

Le banche frenano a Piazza Affari come nel resto d’Europa. Il Ftse Italia Banche alle ore 14,45 cede un -1,7%, l’Euro Stoxx Banks di Eurozona segna -1,3%. Sul ftse Mib pesanti Unicredit e Banco Bpm in calo di oltre il 2%, ma le vendite sul comparto sono generalizzate.

Borsa italiana oggi trimestrali 30-07-2021 — 08:34

Borsa italiana oggi: Mps, Unicredit, Enel, Leonardo, Eni, Saipem, Webuild, Fincantieri

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in calo

continua la lettura