Gio 02 Aprile 2020 — 01:29

Banche, Abi e sindacati siglano protocollo coronavirus



I segretari generali dei sindacati hanno richiesto la chiusura totale degli sportelli bancari su tutto il territorio nazionale, definendo tale misura prioritaria, in modo che siano garantiti esclusivamente i servizi on line e l’operatività tramite Atm (bancomat)

banche protocollo coronavirus

L’Abi e i sindacati bancari Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca, Unisin Falcri-Silcea-Sinfub hanno siglato nella notte un protocollo coronavirus per le banche allo scopo di contenere il contagio fra dipendenti e clienti. In sostanza nelle filiali sarà garantita solo l’assistenza ai clienti, mentre l’attività commerciale sarà solo da remoto. Ma i sindacati chiedono la chiusura della banche per coronavirus e l’Abi ne discuterà domani 18 marzo in esecutivo.

Banche, protocollo coronavirus

Il tema banche-coronavirus è molto sentito, rendendo necessario l’inquadramento in un protocollo: proprio da oggi le filiali di Intesa Sanpaolo saranno accessibili solo su appuntamento, mentre un po’ tutti gli istituti di credito, pressati anche dai sindacati, hanno preso provvedimenti e contromisure.

I segretari generali dei sindacati hanno richiesto la chiusura totale degli sportelli bancari su tutto il territorio nazionale, definendo tale misura prioritaria, in modo che siano garantiti esclusivamente i servizi on line e l’operatività tramite Atm (bancomat). La richiesta di chiusura di tutti gli sportelli sul territorio nazionale per 15 giorni sarà valutata dall’esecutivo Abi fissato per domani.

Abi, “passo importante”

Sono stati inoltre fissati alcuni paletti su accesso fornitori, pulizia e sanificazione, precauzioni igieniche sanitarie, dispositivi di protezione individuale, servizi e contatto con il pubblico, organizzazione aziendale, sorveglianza sanitaria. Prevista la partecipazione nella gestione e nell’analisi congiunta di questa fase emergenziale al tavolo nazionale anche di un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza per organizzazione sindacale.

Una nota dell’Abi parla di un “passo importante con cui Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca, Unisin Falcri-Silcea-Sinfub e ABI intendono fare in modo che l’attività delle banche continui a svolgersi con la massima attenzione alla tutela della salute di tutte le persone interessate, clientela e lavoratrici/lavoratori e in conformità con le previsioni normative”. Nel protocollo, “le parti hanno condiviso quale importante fattore per contrastare la diffusione del contagio il prioritario utilizzo da parte della clientela dei canali internet/mobile banking e degli sportelli automatici all’esterno delle filiali, limitando la necessità di recarsi all’interno delle filiali stesse”.

unipol mediobanca 01-04-2020 — 02:47

Sorprese Consob: Unipol in Mediobanca e la Cina su Eni

Le partecipazioni emergono in virtù delle nuove soglie fissate all’1% (dal 3%) per le società a maggior capitalizzazione e al 3% (dal 5%) per quelle minori

continua la lettura