Sab 05 Dicembre 2020 — 15:12

Banca Ifis, controllo passa a Furstenberg junior



Avviato il passaggio generazionale, mentre il capostipite manterrà un altro 22,65% della holding e l’usufrutto sul 51% trasferito al figlio. Il mercato plaude al riassetto

banca ifis furstenberg

Con l’avvenuto rilascio dell’autorizzazione da parte della Bce, il presidente de La Scogliera, controllante di Banca Ifis, Sebastien Egon von Furstenberg ha trasferito al figlio Ernesto Furstenberg Fassio la nuda proprietà di circa il 51% del capitale sociale della società e dei diritti di voto connessi.

Banca Ifis, Furstnberg Fassio al controllo de La Scogliera

La manovra segna quindi un cambio generazionale nella proprietà dell’istituto con sede a Mestre (foto). L’annuncio è arrivato nel fine settimana con un comunicato de La Scogliera, nel quale si specifica che Ernesto Furstenberg Fassio è il nuovo socio di controllo indiretto di Banca Ifis.

“Ritengo che il momento del passaggio generazionale all’interno di soggetti portatori di interessi molteplici, quali sono le banche e relative controllanti, debba essere affrontato per tempo, quando le persone con più esperienza hanno, come il sottoscritto, ancora voglia e energie per apportarvi valore”, ha spiegato Sebastien Egon von Furstenberg, figlio di Clara Agnelli e nipote dell’Avvocato.

Il capostipite peraltro mantiene un altro 22,65% della holding e l’usufrutto sul 51% trasferito al figlio.

Ricambio generazionale

Ernesto Furstenberg Fassio, 39 anni, dal 2018 è amministratore delegato de La Scogliera e l’anno scorso ha debuttato nel cda di Banca Ifis nel ruolo di vice presidente.

“L’esperienza acquisita in questi anni come amministratore delegato di La Scogliera – ha commentato il manager – mi ha permesso di apprezzare l’importanza di assetti proprietari stabili. La volontà di mio padre di continuare a seguire le attività della holding e di Banca Ifis, garantendo al tempo stesso un graduale ricambio generazionale volto ad affrontare con incisività le sfide del futuro, è la dimostrazione di un pieno impegno della nostra famiglia rispetto allo sviluppo dell’Istituto”.

Intanto il mercato apprezza. In Borsa alle ore 14,48 le azioni Banca Ifis segnano +5,68% a 7,715 euro.

mps piano esuberi 04-12-2020 — 11:12

Mps, nel piano industriale almeno 3.000 esuberi

Le indiscrezioni fanno seguito alla nota con cui la banca ha convocato per il prossimo 17 dicembre un cda per delineare il nuovo piano strategico

continua la lettura