Sab 06 Marzo 2021 — 12:30

Autogriil, nel consorzio Credit Suisse, Mediobanca e Citigroup



Titolo resta nel mirino di realizzi dopo l’annuncio di un aumento di capitale da 600 milioni

autogrill aumento di capitale

Autogrill ha reso noto il consorzio di banche che assisterà la società nel contesto dell’aumento di capitale da 600 milioni di euro.

Credit Suisse, Mediobanca e Citigroup Global Markets Limited agiranno in qualità di Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner sulla base di un accordo di pre-underwriting.

L’accordo sottoscritto tra Autogrill e le banche del consorzio prevede l’impegno (a condizioni in linea con la prassi di mercato per operazioni similari) da parte degli istituti di credito circa la sottoscrizione e liberazione delle nuove azioni eventualmente non sottoscritte all’esito dell’asta dei diritti inoptati, fino all’importo massimo dell’aumento di capitale oggetto di delega.

Il contratto di garanzia relativo all’aumento di capitale sarà stipulato, al verificarsi delle condizioni previste dal predetto accordo di pre-underwriting, nell’imminenza dell’avvio dell’offerta in opzione, non appena il consiglio di amministrazione avrà fissato le condizioni definitive dell’Aumento di Capitale.

Autogrill prevede che l’aumento di capitale potrà essere perfezionato entro il primo semestre 2021, ove le condizioni dei mercati lo permettano e subordinatamente al conferimento della delega ad aumentare il capitale da parte dell’assemblea straordinaria ed al rilascio delle necessarie autorizzazioni da parte delle autorità competenti.

Intanto gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno tagliato il target price sul titolo da 5 a 4,10 euro, confermando la raccomandazione hold.

In Borsa alle ore 10,09 le azioni Autogrill segnano -0,69% a 4,33 euro dopo il -13,3% di ieri.

mediobanca del vecchio 05-03-2021 — 10:29

Del Vecchio smentisce asse con Caltagirone su Mediobanca-Generali

Al momento non sembra che i due soci abbiano un piano comune per intervenire sulla governance del Leone di Trieste. La partita comunque si deciderà entro un anno

continua la lettura