Lun 30 Gennaio 2023 — 09:43

Aumento Mps: no di Cariverona, passo indietro di Enasarco



Fondazioni e casse in ordine sparso dopo l’appello del Tesoro. Intanto il titolo si mantiene sotto i 2 euro del prezzo dell’aumento

assemblea mps

L’aumento di capitale Mps si avvia a conclusione con qualche piccolo colpo di scena, come il rifiuto di Cariverona che ha negato la sua adesione, mentre il titolo si mantiene peraltro sotto i 2 euro del prezzo dell’aumento.

Mps o meglio il Tesoro (che aveva fatto appello a fondazioni e casse) ha incassato nelle ultime ore il no di Cariverona. L’ente presieduto da Alessandro Mazzucco ha bocciato l’investimento, in quanto l’investimento non rientra nelle attuali politiche di gestione patrimoniale dell’ente.

Tra le altre fondazioni e casse di cui si era ipotizzato un intervento per Mps, Cariplo e Compagnia San Paolo hanno invece puntato 10 milioni su Siena, Fondazione Crt ha deliberato l’investimento di 5 milioni. Confermati i tre milioni di CariCuneo e i 30 delle fondazioni toscane, mentre secondo rumors di stampa si attendono le decisioni in un senso o nell’altro di altri enti veneti, emiliani e di Fondazione Banco di Sardegna.

Quanto alle casse previdenziali, l’Enpam che è la cassa dei medici viene in soccorso con 10 milioni e Inarcassa (ingegneri e architetti) con 15 milioni che si sommano ai 5 milioni già investiti nel Monte dei Paschi di Siena
Passo indietro invece di Fondazione Enasarco, ente previdenziale degli agenti di commercio, non interessata all’operazione nonostante le voci di una possibile puntata da 20 milioni. Un rifiuto sarebbe arrivato anche dalla Cassa Forense.

Nel calendario dell’operazione, i diritti potranno essere esercitati fino al 31 ottobre mentre quelli non sottoscritti saranno offerti in Borsa, attraverso l’asta dell’inoptato, l’1 e il 2 novembre e il loro esercizio dovrà avvenire entro il 3 novembre.

Intanto a Piazza Affari il titolo è debole: alle ore 10,40 le azioni B.Mps segnano -0,47% a 1,9526 euro.

Borsa italiana oggi 30-01-2023 — 08:19

Borsa italiana oggi: Stellantis, Eni, Unicredit

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

continua la lettura