Mer 29 Giugno 2022 — 00:20

Atlantia fa shopping in Germania ma la Borsa resta fredda



Secondo gli analisti di Equita acquisizione di Yunex è importante ma la holding non ha quantificato le sinergie. Intanto gli aeroporti mancano il target sui passeggeri nel 2021

Atlantia

Azioni Atlantia deboli in Borsa dopo l’acquisizione da Siemens di Yunex Traffic, per un corrispettivo di 950 milioni di euro a valere su risorse finanziarie già disponibili.

Il gruppo basato a Monaco di Baviera è fra i maggiori player mondiali dell’Intelligent Transport Systems e Smart Mobility. Il closing è programmato entro settembre.

Per il ceo di Atlantia Carlo Bertazzo con questa operazione si inizia a “costruire la nuova Atlantia, una grande realtà con testa e cuore in Europa, ma il cui orizzonte di mercato è globale”.

Il titolo tuttavia non festeggia a Piazza Affari, ma cede circa 1 punto percentuale in linea con il Ftse Mib, in una giornata di prese di beneficio per l’azionario europeo e non solo.

Secondo gli analisti di Equita, la holding infrastruttrale “non ha quantificato le sinergie dall’ingresso di Yunex nel gruppo, che le permetterà di entrare in nuovi mercati come Francia, Italia e Spagna (attraverso Abertis, Adr e Telepass). Yunex potrebbe inoltre crescere consolidando il settore del Traffic Management, che risulta molto frammentato con circa 300 players globali”.

Inoltre secondo Equita “Yunex permetterà ad Atlantia di migliorare sensibilmente il proprio posizionamento competitivo nelle gare su assets infrastrutturali (motorways e airports) offrendo alle Public Authorities i servizi e le soluzioni di traffic management e mobility ecosystem più avanzate a livello mondiale”.

L’operazione “permette al gruppo di diversificare in settore adiacenti al core-business diventando leader globale nel traffic management, dove sono previsti tassi di crescita double digits e allo stesso tempo di migliorare il proprio posizionamento competitivo acquisendo skills importanti nella Smart Mobility”. Anche se “il multiplo di 17x EV/Ebitda ci pare abbastanza elevato, l’integrazione con il gruppo Atlantia potrebbe generare significative sinergie di sviluppo per Yunex Traffic”.

Da segnalare per Atlantia anche le news relative agli aeroporti. In una intervista al Sole 24 Ore l’amministratore delegato di Adr (Aeroporti di Roma), Marco Troncone, ha indicato che nel 2021 si sono raggiunti 14 milioni di passeggeri, ancora in deciso calo rispetto ai livelli pre-Covid, e sotto la previsione di arrivare a 15 milioni. I passeggeri sono il 22,3% in più del 2020, ma solo il 28,4% rispetto ai 49,4 milioni del 2019. A Fiumicino sono stati 11,7 milioni, a Ciampino 2,3 milioni. Nel 2021 rispetto al 2019 il traffico è -71,6%, un calo più pesante della media del settore (-60%). Per il manager comunque ci sono le premesse per un “rilancio” nel 2022.

In Borsa alle ore 10,35 Atlantia -1,22% a 17,03 euro.

tim labriola 28-06-2022 — 10:02

Tim, 20mila dipendenti confluiranno nella rete: rumors

Indiscrezioni in vista del piano che sarà svelato il 7 luglio

continua la lettura