Mar 18 Gennaio 2022 — 07:56

Atlantia al rush finale nella gara per Yunex Traffic



La holding ha in cassa oltre 1 miliardo, l’esito nelle prossime settimane

Atlantia al rush finale nella gara per Yunex Traffic, tra i leader globali nel business dell’Intelligent Transportation System e recentemente messa in vendita da Siemens.

La svolta sarebbe questione di “qualche settimana al massimo” e poi Atlantia “potrebbe chiudere a proprio favore la
partita”, scrive oggi il Sole 24 Ore. Le indiscrezioni però non sorreggono il titolo a Piazza Affari.

Dopo aver ricevuto per Yunex Traffic circa una dozzina di proposte, Siemens ha selezionato una cerchia ristretta di potenziali acquirenti e tra questi, oltre ad Atlantia, figurano Kkr, Bridgepoint Group, Cubic, che è fornitore di servizi per la difesa del governo Usa, e il colosso dell’elettronica cinese Hisense.

Oltre alla holding italiana
l’unico soggetto che pare avere tutte
la carte in regola sembra essere Cubic. Le prossime ore saranno dunque cruciali.

Per Atlantia la potenziale acquisizione di Yunex Traffic risponde a una logica industriale.

Sul fronte economico, viene ricordato, la società ha in cassa, oltre ai dividendi staccati da Abertis, anche
quanto raccolto con la cessione del 49,9% di Telepass, dunque ben oltre 1 miliardo di euro.

Proprio Telepass sarebbe uno degli as-
set più complementari con Yunex, ma le sinergie potrebbero essere molteplici.

Il tema è quello politicamente sensibile delle smart city. Atlantia conta di supportare ulteriormente la crescita della società tedesca, attualmente tra i leader globali di mercato (insieme a Kapsch, Swarco, Econolite) con una quota che varia tra il 10 e il 15% nelle aree in cui è presente (Europa, Americhe, Asia, Oceania). Nel 2020 ha registrato un giro d’affari di 660 milioni e i ricavi crescono a un ritmo costante del 5-6% all’anno.

Yunex ha installato propri sistemi a Londra, Miami, Singapore, Manchester e Abu Dhabi, fornendo controllo e gestione integrata del traffico e mobilità connessa, illuminazione stradale smart, sistemi avanzati di tolling, monitoraggio strade e autostrade, gestione attiva dei flussi di traffico, previsione delle emissioni.

Le indiscrezioni come detto non sostengono il titolo in Borsa: alle ore 9,32 le azioni Atlantia segnano -1,26% a 16.84 euro, con il Ftse Mib in marginale guadagno.

castagna banco bpm 17-01-2022 — 09:42

Castagna (Banco Bpm) cauto su terzo polo. Novità su caso diamanti

La sfida alle big del mercato non è “solo questione di dimensioni”. Per la vicenda delle pietre preziose transazioni quasi del tutto completate

continua la lettura