Dom 24 Marzo 2019 — 02:44

Astaldi, il Tribunale vuole maggiori dettagli sull’offerta di Salini Impregilo



Il tribunale di Roma ha chiesto per iscritto di ottenere precisazioni su alcuni termini dell’offerta ma al momento sono molti i tasselli del puzzle mancanti

Astaldi

Titolo Astaldi in ribasso marginale a Piazza Affari mentre continuano a emergere indiscrezioni sulla vicenda del salvataggio.

Ieri, per esempio, è emerso come le trattative proseguano senza sosta tra Salini Impregilo, la Cassa Depositi e Prestiti e le banche creditrici per arrivare a un accordo.

In particolare sembra manchino ancora alcuni dettagli importanti e a dimostrarlo è l’ultima ricostruzione del Sole 24 Ore secondo cui il 13 marzo scorso la sezione fallimentare del Tribunale di Roma ha scritto ad Astaldi per ottenere ulteriori approfondimenti.

Il Tribunale avrebbe chiesto alla società di depositare il prima possibile un prospetto di confronto tra “i valori del passivo concordatario con i flussi (statisticamente e dinamicamente considerati)” e “le poste attive che si prevede possano essere messe a disposizione dei creditori”.

Ulteriori dettagli sarebbero stati chiesti sul termine ultimo del 31 marzo fissato per un accordo con banche e investitori a sostegno del piano concordatario, sui termini dell’Opa e soprattutto sulla condizione di esenzione dall’offerta d’acquisto da parte di Salini Impregilo e, infine, su questioni legate alle autorizzazioni in materia di antitrust.

Il Tribunale punta dunque a ottenere da Astaldi “un quadro sufficientemente chiaro ed esaustivo” sulla fattibilità del piano e ora tocca alla società romana rispondere con la necessaria documentazione.

Alle 11,14 le azioni Astaldi perdono lo 0,08% a 0,6645 euro, Salini Impregilo scambia invece in leggero rialzo sopra i 2,05 euro.

carige news 22-03-2019 — 09:52

Carige: countdown per le offerte. Closing su Creditis, rilancio per Cesare Ponti

Entro il 28 marzo si chiude per la cessione della società di credito al consumo mentre per la metà di aprile sono attese le offerte per l’aggregazione. Intanto primi passi concreti per il rilancio della società di gestione del risparmio con una nuova filiale a Genova

continua la lettura