Mar 18 Gennaio 2022 — 07:55

Accordo tra Intesa Sanpaolo e Sistema Moda Italia per finanziamenti a settore tessile e abbigliamento



In primo piano il prolungamento delle scadenze del debito e la necessità di liquidità

Intesa Sanpaolo e Sistema Moda Italia (Smi), una delle più grandi organizzazioni mondiali di rappresentanza delle industrie del tessile e abbigliamento, settore che in Italia conta oltre 400.000 addetti e circa 50.000 aziende, hanno siglato un accordo per il supporto alle imprese associate e all’intera filiera “duramente colpite dalla pandemia, al fine di rivitalizzare tutti i segmenti della catena del valore”.

Finanziamenti, accelerazione degli investimenti per la Transizione 4.0, crescita sostenibile ed economia circolare sono al centro della partnership.

La finalità principale è rendere accessibili anche alla platea delle imprese di questo settore gli strumenti finanziari e consulenziali di Motore Italia, il programma strategico di Intesa Sanpaolo attivato nel 2021 per consentire alle piccole e medie imprese di rilanciarsi attraverso progetti di sviluppo e nuovo credito e conseguire gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

La collaborazione si colloca nell’ambito della più ampia cornice relativa al percorso congiunto tra Intesa Sanpaolo e Confindustria, annunciato in autunno, che mette a disposizione delle imprese 150 miliardi in tre anni per promuovere lo sviluppo del sistema produttivo in coerenza con il PNRR e con le prospettive di crescita del Paese.

Nell’ambito del nuovo accordo con Smi, Intesa Sanpaolo fornirà alle aziende associate nuove soluzioni per ripristinarne la liquidità finanziaria e valorizzarne i progetti di investimento.

Primo tra tutti, la possibilità di rifinanziare le linee di credito a medio e lungo termine in essere allungandone la durata del piano di ammortamento fino a 15 anni, facendo leva sull’attuale quadro normativo che consente l’utilizzo all’80% delle garanzie del Fondo Centrale concesse ai sensi del regolamento “de minimis” e la gestione del circolante, attraverso linee di credito aggiuntive rispetto a quelle preesistenti, della durata di 18 mesi meno 1 giorno, di cui 6 di pre-ammortamento.

Per favorire il rinnovamento tecnologico delle imprese associate e cogliere i benefici offerti dal piano Transizione 4.0 della Legge di Bilancio 2021, Intesa Sanpaolo proporrà soluzioni finanziarie e supporti consulenziali dedicati agli associati Sistema Moda Italia per nuovi progetti o per l’ampliamento delle strutture produttive con la possibilità di ricorrere alla garanzia del Fondo di Garanzia o di Sace e favorirà la collaborazione con enti specializzati, come il Consiglio Nazionale delle Ricerche, per stimolare la cooperazione tra imprese e centri di ricerca, identificando le aree di sviluppo tecnologico prioritario.

Al fine di diffondere azioni e progetti imprenditoriali connessi a obiettivi di miglioramento delle prassi ambientali, sociali e di gestione aziendale (Esg), Intesa Sanpaolo promuoverà la propria linea di finanziamenti innovativi e premianti per le Pmi virtuose denominati S-Loan, destinati a investimenti in progetti orientati ai valori Esg e allo sviluppo sostenibile con ricadute sull’intera filiera.

In particolare, essendo Smi fortemente impegnata a promuovere la creazione di una rete nazionale di Recycling Hub per la gestione e il riciclo degli scarti di lavorazione, Intesa Sanpaolo accompagnerà le imprese promotrici della rete dalle prime fasi del progetto alla sua realizzazione, individuando le migliori soluzioni finanziarie in questo ambito.

Per Sergio Tamborini, presidente Sistema Moda Italia, “in una situazione di difficoltà del settore come l’attuale, che sta ancora recuperando quanto perduto in termini di fatturato nel corso del 2020, l’accordo con Intesa Sanpaolo, siglato all’interno della più ampia cornice di collaborazione con Confindustria, è sicuramente destinato a fornire alle aziende del settore quella liquidità e quegli strumenti finanziari necessari per affrontare con successo gli investimenti richiesti soprattutto per una crescita sostenibile e per la Transizione 4.0. L’accordo va a confermare inoltre la lunga collaborazione già in atto tra Intesa Sanpaolo e Sistema Moda Italia sin dalla costituzione di quest’ultima”.

S3condo Stefano Barrese, responsabile Banca dei Territori Intesa Sanpaolo, “è importante per Intesa Sanpaolo supportare tutte le imprese di questa filiera particolarmente segnata dalla crisi pandemica, riconoscendone le esigenze finanziarie principali, tra cui il prolungamento delle scadenze del debito e la necessità di liquidità”.

castagna banco bpm 17-01-2022 — 09:42

Castagna (Banco Bpm) cauto su terzo polo. Novità su caso diamanti

La sfida alle big del mercato non è “solo questione di dimensioni”. Per la vicenda delle pietre preziose transazioni quasi del tutto completate

continua la lettura