Dom 17 Febbraio 2019 — 15:49

Oggi in Borsa: Tim, Ferrari, B. Cucinelli



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

Borsa italiana news

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in rialzo (+0,65% il Ftse Mib) proseguendo così il recupero dopo le vendite di dicembre.

Fra i dati macro di oggi, in Germania la produzione industriale di novembre è uscita stamani a -1,9% su mese contro attese degli analisti per +0,3%. Fra gli altri dati, negli Usa la bilancia commerciale di novembre (ore 14,30) è prevista dal consensus a -54 miliardi.

A Tokyo  intanto il Nikkei ha chiuso in rialzo del +0,82% a 20.204 punti.

Sul mercato forex  l’euro/dollaro  segna 1,1438 (-0,31%).

Il  petrolio  vede il Brent  a 57,50 dollari al barile (+0,30%)   e il Wti a 48,64 dollari (+0,25%).

Wall Street, ha chiuso ieri sera positiva:  Dow Jones +0,42% a 23.531 punti, S&P 500 +0,7% a 2.549 punti,  Nasdaq +1,26% a quota 6.823.

Sulla Borsa di Milano da monitorare la reazione delle banche alla rete di salvataggio stesa dal governo per Carige, con una serie di provvedimenti approvati dal Cdm che spaziano dalla garanzia pubblica sui bond (come avvenne per le banche venete, prima della liquidazione e del passaggio della good bank a Intesa Sanpaolo) a una possibile ricapitalizzazione precauzionale in stile Mps. Nessun accordo invece con le banche del Fitd per uno “sconto” sul tasso del bond subordinato all’8% dal 16%, mentre sul fronte degli Npl si muove ufficialmente la Sga.

Torna alla ribalta Tim, anche ieri debole (-0,4%) mentre a mercato chiuso il gruppo ha annunciato tre nomine a diretto riporto del ceo Gubitosi che vanno a rafforzare la prima linea del management. Entrano in Telecom Carola Bardelli, alle Investor Relations, Simone Cantagallo (Institutional Communication) e Carlo Nardello (Chief Strategic Development & Transformation Office), quest’ultimo in arrivo da Alitalia dove Gubitosi è stato commissario straordinario. Le nomine scaturiscono mentre è in corso un braccio di ferro tra il cda espressione di Elliott e l’azionista francese di maggioranza Vivendi.

Ferrari ha invece confermato le indiscrezioni su un cambio della guardia nel ruolo di Team principal alla scuderia di Formula 1, con Mattia Binotto che prende il posto di Maurizio Arrivabene. I rumors sull’avvicendamento, in vista della nuova stagione di F1, avevano spinto ieri il titolo a un +2,15%.

Nel lusso, Brunello Cucinelli (ieri in spolvero, +3,8%) ha centrato la guidance di ricavi in crescita a doppia cifra nel 2018. In base ai dati preliminari il gruppo ha segnato infatti +8,1% e +10,7% a cambi costanti a quota 553 milioni, sostanzialmente in linea con le attese. un trend che è visto proseguire anche nel 2019.

Possibili spunti sulla matricola Garofalo Health Care, che ha perfezionato l’acquisizione del 30,75% della Casa di Cura Prof. Nobili di Castiglione dei Pepoli (Bologna), portandosi all’83,3% del capitale.

Fca news 15-02-2019 — 11:19

Fca bocciata da Banca Imi, il 2019 è molto impegnativo

La banca d’affari taglia raccomandazione e target price a causa delle guidance sotto le attese annunciate dai vertici aziendali in occasione della pubblicazione dei conti

continua la lettura