Gio 19 Settembre 2019 — 07:07

Oggi in Borsa: Fca, Salini Impregilo, Danieli, Acea, Fincantieri



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa, crolla Tokyo

borsa italiana oggi milano ftse mib oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa, alla ripresa dopo una settimana conclusasi all’insegna delle vendite anche a Piazza Affari (-1,38% venerdì il Ftse Mib). La Borsa italiana, come gli altri listini internazionali, ha pagato il prezzo di rinnovati timori per una frenata dell’economia dopo i dati deludenti soprattutto in Francia e Germania.

Sul fronte macro, spicca oggi l’indice Ifo tedesco di marzo (ore 10), atteso dal consensus degli analisti a 98,7 punti da 98,5 di febbraio.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso in pesante flessione -3,01% a 20.977 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro scambia poco mosso in area 1,1300 contro il dollaro; il petrolio è debole con il Brent a 66 dollari e il Wti a 58 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in deciso calo: Dow Jones -1,77% a 25.502 punti, S&P 500 -1,90% a 2.800 punti,  Nasdaq -2,50% a quota 7.642.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Salini Impregilo si è aggiudicata tramite la controllata Usa Lane un contratto da 524 milioni di dollari per la realizzazione del bacino Caloosahatchee in Florida.

Possibili spunti sulle società quotate che hanno preso parte ad alcuni degli accordi tra Italia e Cina. Danieli in particolare ha firmato un contratto con Camce un contratto da 400 milioni per il progetto (valore complessivo 1,1 miliardi) di un’acciaieria in Azerbaijan.

Snam ha l’occasione di rafforzare i suoi legami con Pechino in virtù di un un protocollo d’intesa firmato assieme a Cdpe Silk Road Fund.

Per Eni un memorandum of understanding sul partenariato strategico con Bank of China.

Intesa Sanpaolo ha firmato un memorandum d’intesa con il governo municipale di Oingdao per lo sviluppo delle attività di Yi-Tsai, la società interamente partecipata dalla banca per la distribuzione di prodotti finanziari ai clienti di fascia alta in Cina.

Fari puntati nuovamente su Fca dopo le ultime indiscrezioni sul dossier M&A pubblicate da Financial times e Wall Street Journal. Secondo il quotidiano della City, il presidente John Elkann ha avuto contatti con Peugeot ma anche con case automobilistiche sud coreane e cinesi per aiutare a diluire l’esposizione della famiglia Agnelli in Fiat Chrysler. Il Wsj ha invece scritto che Psa aveva in effetti contattato Fiat Chrysler Automobiles, ma la famiglia Agnelli (che controlla, tramite Exor, Fca) avrebbe opposto la sua resistenza a qualsiasi accordo che includesse accettare una partecipazione in Psa per chiudere la transazione.

Stefano Donnarumma, ad di Acea, risulta indagato con l’ipotesi di corruzione nell’inchiesta che nei giorni scorsi ha portato anche all’arresto di Marcello De Vito, presidente del consiglio comunale di Roma. L’avviso di garanzia riguarda due sponsorizzazioni, del valore di 25mila euro ciascuna, realizzate nel 2017 e nel 2018. L’azienda afferma la “totale estraneità” del manager sottolinenando che “le due sponsorizzazioni sono state decise dall’allora Presidente che aveva i poteri in materia”.

La nave da crociera Viking Sky finita in avaria nel fine settimana al largo della Norvegia, con 1.300 passeggeri a bordo, era stata consegnata a inizio 2017 dallo stabilimento navale Fincantieri di Ancona, terza delle circa venti che l’armatore, Viking Ocean Cruises, ha acquistato e ordinato al gruppo triestino. La Viking Sky è tuttavia finita in avaria a causa di un problema ai motori, che vengono però scelti direttamente dall’armatore e non riguardano Fincantieri.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura