Gio 29 Ottobre 2020 — 06:20

La Borsa ha paura dei lockdown: Milano giù, balza lo spread



Indici in rosso dopo le chiusure annunciate in alcuni Paesi, pesano anche le incertezze legate allo stimolo fiscale Usa e voto per le presidenziali

Borsa italiana oggi

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – Torna a fare capolino in Borsa lo spettro dei lockdown: Milano cede oggi bruscamente terreno, assieme agli altri listini internazionali, dopo le chiusure annunciate in alcuni Paesi a fronte dell’aumento dei contagi del coronavirus. Le incertezze riguardano poi le trattative per lo stimolo fiscale Usa, mentre si attende il voto delle presidenziali americane in calendario il prossimo 3 novembre. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -2,77% a 19.065 punti, fanalino di coda in Europa, mentre Wall Street procede in più moderato ribasso.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 130 da 124 punti della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano a 0,69%.

Sul forex, l’euro si indebolisce a 1,17 contro il dollaro; il petrolio cede terreno con il Brent a 42 dollari e il Wti a 40 dollari al barile.

Borsa Milano, oggi sul Ftse Mib pesano timori lockdown

Sulla Borsa di Milano le vendite sono generalizzate e non risparmiano neppure Diasorin, che con i suoi test può approfittare della rinnovata emergenza Covid. Il titolo azzera i rialzi della mattinata e termina a -1,2%.

Sotto pressione i petroliferi che vedono Eni  a -4,2%, con Saipem -3,3%, Tenaris -5%.

Giù inoltre le azioni Pirelli -4,3%,

Fra le raccomandazioni degli analisti, Ubs ha alzato il target price su Fca (-2,1%) da 9 a 10,50 euro confermando il rating neutral.

Ferrari unico titolo in verde del listino principale con un +0,5%.

Fra gli istituti di credito, Banco Bpm resiste sulla parità con le voci di un accordo di riservatezza per la fusione con Crédit Agricole (-3,2% a Parigi).

Intesa Sanpaolo -4,9%, Unicredit -3,3%, fallisce il rimbalzo Bper -0,5%.

Mps -2,9% dopo la condanna per gli ex amministratori Profumo e Viola nel processo sui derivati a Milano, giunta poco prima della chiusura, scontando anche i dubbi su un matrimonio con Unicredit, operazione a cui non credono gli analisti.

Leonardo -4% dopo la condanna di Alessandro Profumo, che è il suo amministratore delegato.

Le vendite colpiscono le utilities, con Enel a -3,45% dopo i recenti rialzi.

borsa milano coronavirus 28-10-2020 — 10:33

Borsa affossata da paura del Covid. Giù Bper, recupera Saipem

Timori legati alla seconda ondata di coronavirus e ai lockdown anche parziali che rischiano di abbattersi nuovamente sull’economia, mettendo in discussione la ripresa

continua la lettura