Mer 28 Settembre 2022 — 02:59

Borsa Milano snobba Moody’s, non si ferma Bper



Piazza Affari e spread “sotto controllo”. Le trimestrali, dopo l’ondata di appuntamenti societari della scorsa settimana, sono in gran parte archiviate, mentre i broker rivedono le proprie stime

Borsa milano oggi

Borsa italiana oggi positiva e spread “sotto controllo” nonostante la bocciatura di Moody’s, che venerdì a mercato chiuso Moody’s ha tagliato l’outlook sull’Italia da stabile a negativo, confermando il rating Baa3 (ultimo livello investment grade). Le trimestrali, dopo l’ondata di appuntamenti societari della scorsa settimana, sono in gran parte archiviate, mentre i broker rivedono le proprie stime (vedi più sotto). L’agenda macro è scarna, ma in arrivo mercoledì c’è l’inflazione americana di luglio. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,62% a 22.727 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street procede poco mossa.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 213 da 206 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano è sostanzialmente stabile a 3,02%.

Sul forex, l’euro consolida a 1,02 contro il dollaro; il petrolio recupera terreno con il Brent a 96 dollari al barile e il Wti a 90 dollari.

Borsa Milano oggi: corre Bper, banche miste

Sulla Borsa italiana bene anche oggi Bper che mette a segno un +2,4% dopo il +10% circa di venerdì in scia ai conti semestrali migliori delle attese e agli accordi con Gardant su 2,5 miliardi di crediti deteriorati; intanto Ubs ha alzato il target price sul titolo da 2,50 a 2,60 euro, confermando la raccomandazione buy.

Le banche in ogni caso non sembrano risentire della bocciatura di Moody’s ai danni dell’Italia, ma trattano in ordine sparso con Banco Bpm in calo di oltre il 2%,  Intesa Sanpaolo, +0,2%Unicredit -0,4%, Mps +1%.

Fra le diverse raccomandazioni di Borsa, Goldman Sachs ha avviato la copertura su Industrie De Nora (+1,9%) con buy e un tp di 24 euro.

Jefferies ha promosso Saipem (+1,2%) da underperform a hold con prezzo obiettivo a 0,90 euro.

Inoltre gli analisti di Jefferies hanno tagliato il target price su Generali (stabile) da 18,50 a 15 euro, confermando il rating hold.

Goldman Sachs ha alzato l’obiettivo di prezzo su Stellantis (+3,1% e maglia rosa del listino principale) da 24 a 25 euro; buy .

Ubs ha tagliato il target su Pirelli (-0,7%) da 5,20 a 4,50 euro; neutral.

tim cvc 27-09-2022 — 11:02

Tim, un ruolo per l’accoppiata Berlusconi Xavier Niel?

Spunta un’ipotesi che poggia sul nuovo sodalizio italo-francese e sulla netta vittoria del centrodestra alle elezioni. Mfe smentisce “raccordi con Iliad e Tim”

continua la lettura