Dom 26 Settembre 2021 — 02:36

Borsa Milano si conferma prudente, bene Diasorin e Stm



Attesa per governo Draghi. La cautela si spiega però soprattutto con le continue incognite legate al coronavirus. Proseguono le trimestrali, scarse invece le indicazioni macro

borsa milano

La Borsa italiana si conferma oggi cauta dopo il rally Draghi della scorsa settimana, mentre il premier incaricato dovrebbe presto sciogliere la riserva e dare vita a un governo istituzionale. La prudenza si spiega però soprattutto con le continue incognite legate al coronavirus. Proseguono le trimestrali. Scarse invece le indicazioni macro. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,18% a 23.307 punti, con il resto d’Europa in ordine sparso, mentre gli indici di Wall Street scambiano sopra la parità.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 91 punti da 94 punti base della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano a 0,45%.

Sul forex, l’euro è poco mosso a 1,2120 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 61 dollari e il Wti a 58 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: in evidenza Diasorin e Stm

Sulla Borsa di Milano tornano a mettersi in luce le azioni Diasorin (+1,3%) confermando il clima d’incertezza sugli sviluppi dell’epidemia di Covid.

Bene inoltre Stmicroelectronics (Stm), in linea con il comparto tecnologico e su voci di possibile incentivi Ue all’industria europea dei semiconduttori: il titolo svetta con un +3,6%.

Fra le banche, Unicredit -3,2% dopo i conti 2020 più deboli delle attese , ma che hanno il pregio di aver fatto emergere ben 5 miliardi di rettifiche; il dividendo proposto è di 0,12 euro, ma la remunerazione complessiva fra cedole e buyback dovrebbe raggiungere 1,1 miliardi nel 2021.

Proseguono gli acquisti su Mediobanca (+1,4%) in scia alla semestrale promossa dagli analisti.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Barclays ha rivisto il target price su Mps (-2%) da 1 a 1,10 euro, confermando il rating underweight dopo l’esercizio chiuso con una maxi perdita di 1,7 miliardi.

Hsbc ha tagliato la raccomandazione su Ferrari (-1,5%) da buy a hold.

Deutsche Bank ha riavviato la copertura sulle azioni Leonardo (-1,5%) con un giudizio hold e prezzo obiettivo di 6,50 euro.

Goldman Sachs ha aumentato il target su Cnh Industrial (+0,8%) da 13,60 a 15,20 euro confermando il buy.

Fra i petroliferi Eni a -0,8%, Saipem -0,7%, Tenaris +0,1%.

Fra le utilities Enel +1,7% prosegue il recupero della vigilia.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura