Mar 18 Gennaio 2022 — 08:17

Borsa Milano si conferma nervosa, giù Cnh e Stellantis



Piazza Affari tenta una rimonta dopo la scoperta di una nuova cura anti-Covid negli Usa, pesa però l’incertezza sull’inflazione

borsa milano oggi

Piazza Affari oggi tenta un recupero dopo le vendite della mattinata, ma chiude ancora sotto la parità sui timori legati all’inflazione e al rialzo dei tassi obbligazionari. Intanto l’inflazione dell’Eurozona di settembre, in parte anticipata ieri dai dati nazionali, è uscita stamani a +3,4% (consensus +3,3%), mentre le preoccupazioni per l’impatto sull’economia non sono state affievolite da indici Pmi manifatturieri per lo più inferiori alle  previsioni. Negli Usa i dati sulla spesa per consumi hanno evidenziato un nuovo balzo dei prezzi. Tuttavia il sentiment è migliorato proprio dopo una notizia proveniente dagli Stati Uniti, dove Merck (+9%) ha annunciato l’efficacia di un suo farmaco anti-Covid per cui sarà richiesta l’autorizzazione al commercio. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -0,27% a 25.615 punti, in linea con il resto d’Europa mentre Wall Street procede contrastata. Per l’indice principale di Piazza Affari il bilancio dell’ottava è un -1,4%.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 104 punti base da 106 della  chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,81%.

Sul forex, l’euro risale intorno a quota 1,16 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 78 dollari e il Wti a 75 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: reggono le utilities

Sul Ftse Mib fra gli spunti di giornata in recupero Enel (+1,2%) dopo che gli analisti di Barclays hanno limato il target price sul titolo da 9,90 a 9,80 euro, confermando il rating overweight.

In generale tentano un rimbalzo le utilities, in chiave difensiva, guidate dalle azioni Terna a +1,8%.

Brilla Moncler +2,2%.

Fanalino di coda del Ftse Mib è Diasorin -3,4% dopo la scoperta della nuova cura anti-Covid negli Usa.

I realizzi prendono inoltre di mira alcuni titoli industriali fra cui Cnh -3,1%, Stellantis -1,5%.

Prese di beneficio su Eni oggi in calo di circa mezzo punto percentuale.

Fra le banche debole Intesa Sanpaolo -0,2%, corre Bper +2 4%.

 

 

 

castagna banco bpm 17-01-2022 — 09:42

Castagna (Banco Bpm) cauto su terzo polo. Novità su caso diamanti

La sfida alle big del mercato non è “solo questione di dimensioni”. Per la vicenda delle pietre preziose transazioni quasi del tutto completate

continua la lettura