Lun 08 Agosto 2022 — 02:40

Borsa Milano rimbalza con banche e Leonardo, consolida Eni



Frena lo spread, realizzi sul petrolio

borsa italiana oggi

La Borsa italiana oggi centra un rimbalzo dopo la debolezza delle scorse sedute e il sentiment negativo aggravatosi nelle ultime ore sui timori legati alla situazione geopolitica. I listini così approfittano di alcuni segnali di distensione sull’Ucraina per recuperare gran parte del terreno perduto. Sul lato macro, i prezzi alla produzione Usa di gennaio hanno evidenziato un nuovo balzo (+9,7%) che si è spinto oltre le attese (consensus +9,1%). Frena lo spread così il rendimento del decennale italiano, che resta comunque vicino al 2%. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +2,09% a 26.967 punti, in linea con il resto d’Europa e l’andamento brillante di Wall Street.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 165 da 168 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 1,95%.

Sul forex, l’euro si apprezza a 1,1360 contro il dollaro; il petrolio arretra con il Brent a 92 dollari e il Wti a 91 dollari al barile.

Borsa Milano oggi, acquisti su banche

Sulla Borsa italiana si mettono in luce le banche con Bper che beneficia (+9,15%) dell’acquisizione di Carige e delle aspettative in tema di M&A, con la banca ligure che oggi ritraccia; Kepler Cheuvreux ha alzato il giudizio sulla banca modenese a buy e il target price da 2 a 2,60 euro.

Bene anche Banco Bpm +2,9% mentre si riunisce oggi il cda di Unicredit (+2,1%) che tuttavia dovrebbe accantonare per il momento il dossier.

Banco Bpm approfitta anche della promozione da parte di Morgan Stanley che ha rivisto il rating sul titolo da equal-weight a overweight con target price alzato da 3,20 a 4,20 euro, mentre su Unicredit viene confermata la raccomandazione d’acquisto con target alzato da 17 a 19,50 euro.

Stesso discorso per Intesa Sanpaolo (+3,1%) su cui il broker americano alza il prezzo obiettivo da 3,30 a 3,70 euro.

Inoltre Morgan Stanley ha tagliato Mediobanca (+2,2%) da overweight a equal-weight con prezzo obiettivo a 12,10 euro.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Deutsche Bank hanno ritoccato il target di prezzo su Terna (+2,45%) da 7,50 a 7,70 euro, confermando il buy.

Kepler Cheuvreux ha alzato il target price su Leonardo (+4,9%) da 9,10 a 9,70 euro confermando il buy.

In fondo al listino principale le azioni Eni scontano prese di beneficio (-1,1%), con Saipem e Tenaris in progresso di circa mezzo punto percentuale.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura