Dom 17 Febbraio 2019 — 15:49

Borsa: Milano riesce a chiudere positiva. In rimonta Fca



Piazza Affari migliore d’Europa. Svetta Juventus, bene anche le banche

Borsa Milano news

La Borsa di Milano riesce a infilare oggi un’altra seduta positiva, la quinta di fila dopo un mese di dicembre all’insegna delle turbolenze, mentre l’Europa chiude contrastata e Wall Street procede incerta.

A Piazza Affari il Ftse Mib segna in chiusura +0,63% a 19.300 punti, maglia rosa fra i principali listini europei, che terminano appunto in ordine sparso.

Sul forex, l’euro ripiega ma si mantiene sopra quota 1,15 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent intorno a 61 dollari e il Wti a 52 dollari al barile.

Lo spread Btp/Bund segna 263 da 260 punti base della chiusura precedente, con il rendimento del decennale italiano al 2,88% da 2,87% (dati Bloomberg).

Tornando agli indici di Borsa, sul Ftse Mib si mettono ancora in luce le azioni Juventus +4,6%, protagoniste di un rally dal debutto sul listino principale (27 dicembre) di oltre il 15%. A spingere il titolo sono state anche oggi indiscrezioni sul calciomercato.

Da registrare la rimonta di Fca, che chiude in rialzo dello 0,8% dopo l’accordo trovato con le autorità Usa sul caso emissioni.

Gli acquisti premiano anche le utilities a eccezione di A2a che scivola del 3,4% mentre corrono Terna +2,2%, Enel +1,7%, Italgas +1,6%.

Bene Unipol +1,6% con Unipolsai a +1,1% mentre fra gli altri assicurativi è debole Generali -0,14% dopo i rumors secondo cui è incerta la riconferma del presidente Galateri.

Banche generalmente positive con Unicredit +1,2%, Ubi +0,9%, Intesa Sanpaolo +0,7%, Mps +0,5%, recupera anche Creval +0,7% mentre il fondo Steadfast Capital è sceso sotto il 5% da oltre l’8% del capitale dell’istituto valtellinese.

Il lusso risente dei giudizi aggiornati degli analisti sui titoli del settore con Moncler e Cucinelli a -1,6%, Ferragamo -1%, mentre Tod’s scivola di oltre il 4% dopo il taglio a sell da parte di Berenberg.

Vendute anche le azioni Leonardo -1% con Jp Morgan che ha tagliato il target price sull’ex Finmeccanica.

Fca news 15-02-2019 — 11:19

Fca bocciata da Banca Imi, il 2019 è molto impegnativo

La banca d’affari taglia raccomandazione e target price a causa delle guidance sotto le attese annunciate dai vertici aziendali in occasione della pubblicazione dei conti

continua la lettura