Dom 17 Febbraio 2019 — 15:48

Borsa: Milano positiva con Stm, Fca, Brembo



Fra le banche in evidenza Unicredit e Banco Bpm, lo spread scende per effetto di vendite sul Bund tedesco

Borsa Milano news

La Borsa di Milano segna oggi un nuovo rialzo a metà seduta, proseguendo così la scia positiva dei giorni scorsi in linea con i maggiori indici azionari internazionali.

A Piazza Affari il Ftse Mib scambia alle ore 12,27 in progresso del +1,22% a 19.231 punti, in una giornata positiva anche nel resto d’Europa e in attesa dei verbali della Fed in pubblicazione stasera alle ore 20.

Sul forex, l’euro è poco mosso in area 1,1450 contro il dollaro; il petrolio recupera altro terreno con il Brent sopra i 59 dollari e il Wti a 50 dollari al barile.

Lo spread Btp/Bund segna 264 da 273 punti base della chiusura precedente, con il rendimento del decennale italiano al 2,93% da 2,95% (dati Bloomberg). Prevalgono cioè le vendite sul titolo tedesco acquistato recentemente come bene rifugio.

Tornando agli indici di Borsa, sul Ftse Mib si mettono in evidenza alcuni titoli fra cui Fca +3,6%, con il gruppo vicino a un accordo con la giustizia Usa sulle emissioni. Bene anche Ferrari +3,5%.

Nell’auto svetta comunque Brembo +4,4%, mentre fra i migliori si mettono in luce fra gli altri Stm +4,6% e di nuovo Amplifon +4,2%.

In fondo al listino principale invece maglia nera a Tim -.1,9%, Recordati -1,7%.

I rialzi del petrolio premiano soprattutto Saipem e Tenaris, in rialzo di oltre il 2%, mentre Eni segna +1,1% dopo che Berenberg ha promosso il titolo a buy ma ha ridotto il target price.

Fra le banche Unicredit +1,3% dopo emissione per 3 miliardi negli Usa e indicazioni positive di Morgan Stanley. Prosegue inoltre il rally della controllata Fineco +2,8%.

Bene anche Banco Bpm +1,4%, Intesa Sanpaolo poco mossa, cauti acquisti sulle azioni Mps +0,5%.

Focus su Fincantieri -2,7% dopo il caso dell’indagine Ue su acquisizione cantieri francesi Stx.

Nelle costruzioni in spolvero Astaldi +7,6% con il via libera al prestito di Fortress da parte del Tribunale di Roma.

Fca news 15-02-2019 — 11:19

Fca bocciata da Banca Imi, il 2019 è molto impegnativo

La banca d’affari taglia raccomandazione e target price a causa delle guidance sotto le attese annunciate dai vertici aziendali in occasione della pubblicazione dei conti

continua la lettura