Mer 30 Novembre 2022 — 00:59

Borsa Milano oggi rimbalza, discorso Lagarde non fa paura, bene Enel



Cresce l’attesa per mosse Fed e Bce, un’altra giornata volatile per lo spread, che poi ripiega

Borsa milano

Piazza Affari oggi centra un rimbalzo dopo la debolezza delle recenti sedute. Il focus resta comunque sulle prossime mosse delle banche centrali, a partire ovviamente da Fed e Bce che preparano i verdetti di dicembre. Ieri aveva parlato il presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, mettendo in guardia sul fatto che a suo dire l’attuale politica monetaria americana non è sufficientemente restrittiva. Questa mattina la presidente della Bce, Christine Lagarde, si è rivolta alla platea dell’European Banking Congress di Francoforte parlando di “rischio recessione aumentato” ma anche della necessità sia di “alzare ulteriormente i tassi” contro l’inflazione, sia che il bilancio della Banca centrale europea “sia normalizzato in modo misurato e prevedibile”. La reazione del mercato è complessivamente positiva, anche se lo spread reagisce in maniera volatile, ma poi cala nel finale. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +1,38% a 24.675 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street procede contrastata.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 187 da 191 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 3,87%.

Sul forex, l’euro consolida a 1,0340 contro il dollaro; il petrolio si conferma debole con il Brent a 87 dollari al barile e il Wti a 78 dollari.

Borsa Milano regge bene dopo discorso Lagarde

Sulla Borsa italiana oggi le parole di Lagarde, orientata a nuovi rialzi dei tassi di interesse, premiano le banche, con Intesa Sanpaolo a +1,8%, Unicredit +0,6%, nel comparto in evidenza anche Banco Bpm e Bper in progresso di oltre 1 punto percentuale.

Recuperano terreno i petroliferi, con rialzi di circa 1 punto percentuale per Eni e Tenaris, Saipem sopra la parità, dopo che ieri era stata penalizzata dallo scivolone del greggio nonostante il report di Berenberg che ha alzato il rating da hold a buy e il target price da 1,20 a 1,45 euro, ritenendo il titolo sottovalutato.

In ripresa anche le utilities, con Enel a +3,1% all’indomani dell’annuncio della costruzione negli Stati Uniti di un maxi impianto di produzione di celle e moduli per i pannelli fotovoltaici.

Fuori dal Ftse Mib in difficoltà Trevi dopo l’annuncio di un duplice aumento di capitale per complessivi 51 milioni.

Borsa italiana oggi 29-11-2022 — 04:01

Borsa Milano oggi incerta, bene assicurativi, Erg positiva al debutto sul Ftse Mib

Azionario in cerca di una direzione dopo un avvio di settimana negativo e mentre si attendono soprattutto le prossime mosse delle banche centrali

continua la lettura