Mer 27 Ottobre 2021 — 17:28

Borsa Milano oggi rimbalza con banche, Cnh e Stellantis



Seduta segnata nuovamente dalle trimestrali. Il mercato sembra avere arginato lo shock provocato dai commenti di Janet Yellen sui tassi d’interesse

borsa italiana oggi

La Borsa italiana centra oggi un rimbalzo dopo i forti realizzi della vigilia, in una seduta segnata nuovamente dalle trimestrali. Il mercato sembra avere arginato lo shock provocato dalle parole di Janet Yellen, ex presidente della Fed oggi a capo del Dipartimento del Tesoro, secondo cui i tassi d’interesse americani “potrebbero salire un po’ per assicurarsi che l’economia non si surriscaldi”. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +2,03% a 24.463 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street tratta in più cauto rialzo.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 113 da 108 punti base della chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,90%.

Sul forex, l’euro consolida poco sotto 1,20 contro il dollaro; il  petrolio avanza con il Brent a 69 dollari e il Wti a 66 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: bene Stellantis

Sulla Borsa italiana si mette in luce Stellantis +2,9% dopo il dato dei ricavi del primo trimestre migliore delle previsioni degli analisti.

Bene anche Cnh Industrial +3% dopo un trimestre record ha rivisto al rialzo i target 2021.

Acquisti sul comparto healthcare con Diasorin a +3,2%, maglia rosa del listino principale, Amplifon +1,5%.

Il focus è sulle banche con la trimestrale migliore delle attese di Intesa Sanpaolo (+1,4%) che ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con un utile netto di 1,52 miliardi di euro da 1,15 miliardi dello stesso periodo del 2020.

Bene Unicredit +1% in vista dei conti del primo trimestre con la prima conference del nuovo ceo Orcel.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di SocGen hanno tagliato il rating su Ferrari da buy a hold e il target price da 269 a 231 dollari all’indomani dei conti e della decisione di posticipato di un anno i target finanziari per il 2022 “a causa del Covid-19”; Morgan Stanley resta invece overweight sul titolo ma riduce il prezzo obiettivo da 273 a 265 dollari; Credit Suisse taglia da 265 a 250 dollari e resta outperform. Il titolo rimbalza con un +0,8% dopo il -8% di ieri.

Deutsche Bank ha alzato il target su Campari (+1,1%) da 9,30 a 10,10 euro confermando il giudizio hold; Berenberg alza da 10,80 a 11,90 euro confermando il buy; Barclays migliora il prezzo obiettivo da 8 a 8,80 euro ma resta underweight; Jp Morgan passa da 10,65 a 11,15 euro confermando la raccomandazione overweight.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura