Dom 26 Settembre 2021 — 02:12

Borsa Milano oggi rialza la testa: bene Unicredit, Nexi e Stellantis



Piazza Affari come il resto d’Europa centra un rimbalzo dopo le vendite dei giorni scorsi legate ai timori per un ulteriore impatto del Covid sull’economia. Anche oggi lo spread snobba la crisi di governo

Borsa italiana oggi

La Borsa di Milano come il resto d’Europa centra oggi un rimbalzo dopo le vendite dei giorni scorsi legate ai timori per un ulteriore impatto del Covid sull’economia, fra ritardi nella campagna di vaccinazioni e possibili nuovi lockdodwn che metterebbero a rischio la già fragile ripresa economica. Anche oggi lo spread snobba la crisi di governo, ritirandosi per il secondo giorno consecutivo. Sulla Borsa italiana il Ftse Mib segna in chiusura +1,16% a 21.987 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street tratta poco sotto la parità.

Secondo l’Fmi il Pil mondiale crescerà nel 2021 del 5,5%,ossia 0,3 punti percentuali in più rispetto alle stime precedenti. Per il 2022 il Fondo conferma una crescita del 4,2% (invariata rispetto alle stime precedenti).

Al via la riunione di due giorni della Fed. “Non ci aspettiamo annunci importanti dal Fomc – commenta in una nota Franck Dixmier, Global Cio Fixed Income di Allianz GI -. La Fed probabilmente starà attenta a non lasciare alcuna ambiguità sulla continuità della sua politica monetaria accomodante”.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 118 da 123 punti base della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano a 0,64%. Sul fronte della crisi di governo, sono arrivate oggi le dimissioni del premier Conte, mentre domani inizieranno le consultazioni del presidente Mattarella con l’obiettivo di formare una maggioranza più ampia, senza la quale si andrebbe a elezioni anticipate.

Sul forex, l’euro consolida a 1,2150 contro il dollaro; il petrolio è poco mosso con il Brent a 55 dollari e il Wti a circa 52 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: in evidenza Unicredit, realizzi su Prysmian

Sulla Borsa di Milano le ricoperture prendono di mira Nexi, con le azioni del gruppo dei pagamenti in rialzo di circa il 3%.

Bene le banche con Unicredit sugli scudi +4,45% sulle voci della nomina di Andrea Orcel quale nuovo ceo della banca, Banco Bpm +1,6% Bper +2,8%, Intesa Sanpaolo +0,9% fra le altre.

Prese di beneficio invece su Diasorin (-0,5%) ieri sugli scudi in risposta ai timori legati all’emergenza Covid e alle forniture di vaccini.

Vendite più massicce su Prysmian (-3,8%) dopo l’offerta di bond equity linked annunciata questa mattina.

Ancora in evidenza le utilities con la stessa Enel a +0,8%.

Rimbalzo per Leonardo +2,9% dopo le vendite delle ultime sedute.

Bene Telecom (Tim) +2,75% all’indomani di una seduta volatile.

Debole Inwit (-0,3%) mentre Barclays conferma la raccomandazione overweight con un prezzo obiettivo di 12 euro.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Goldman Sachs hanno tagliato il rating sulle azioni Tenaris (+1,3%) da buy a neutral, lasciando invariato il target price di 7 euro.

Goldman Sachs conferma invece il buy su Saipem (+2%), di cui alza il prezzo obiettivo da 2,40 a 2,80 euro.

Nell’auto rimbalza Stellantis +2%.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura