Mer 28 Settembre 2022 — 01:09

Borsa Milano oggi nervosa, Ferrari e Leonardo promosse dai broker



Focus sull’agenda macro, nuova accelerazione per l’inflazione Usa

Borsa italiana oggi

Giornata nervosa per Piazza Affari, dove gli indici hanno accelerato a metà seduta sulla scia di Wall Street, recuperando però solo in parte dai minimi della mattinata. Focus sull’agenda macro, con l’inflazione Usa di marzo uscita a +8,5% dunque leggermente superiore alle previsioni (+8,4%) e in accelerazione rispetto a +7,9% di febbraio. A questo punto si fa sempre più probabile un nuovo giro di vite della Fed al meeting del mese prossimo, in cui i tassi potrebbero essere alzati di 50 punti base, mentre potrebbe essere annunciato l’avvio della riduzione del bilancio. Attesa anche per la Bce di giovedì prossimo, ultima seduta prima del weekend lungo pasquale. Intanto lo Zew tedesco di aprile è uscito stamattina migliore delle attese. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -0,33% a 24.667 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street procede in rialzo dopo le forti vendite della vigilia.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 162 da 165 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 2,40%.

Sul forex, l’euro è stabile poco sotto 1,09 contro il dollaro; il petrolio rimbalza con il Brent a 105 dollari e il Wti a 100 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: corre Leonardo

Sulla Borsa italiana bene Leonardo dopo che Deutsche Bank ha promosso il titolo (+2,7%) da hold a buy con prezzo obiettivo che passa da 7,60 a 12 euro.

Inoltre si mette in luce Ferrari +2,5% dopo che Exane ha alzato la raccomandazione da neutral a outperform con target price a 255 euro.

La maglia rosa va comunque a Tenaris +3,2% in una giornata positiva per i petroliferi.

Deboli le banche, soprattutto Unicredit e Bper in calo di oltre il 3% sui timori legati alle tensioni internazionali e ai rischi di recessione, in controtendenza Banco Bpm (+0,03%) questa volta nel mirino di Axa per una partnership assicurativa; intanto il cda dell’istituto ha deliberato l’esercizio della call per salire al 100% della partnership Bipiemme Vita con Covéa.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Barclays hanno tagliato il rating su Stm da overweight a equal-weight e il target price da 65 a 38 euro, un livello comunque più elevato degli attuali corsi azionari: il titolo rimonta nel finale e chiude a +1,9%.

tim cvc 27-09-2022 — 11:02

Tim, un ruolo per l’accoppiata Berlusconi Xavier Niel?

Spunta un’ipotesi che poggia sul nuovo sodalizio italo-francese e sulla netta vittoria del centrodestra alle elezioni. Mfe smentisce “raccordi con Iliad e Tim”

continua la lettura