Dom 26 Settembre 2021 — 02:16

Borsa Milano oggi in rosso con banche e Stellantis, timori su crescita e virus



Piazza Affari negativa, negativa, ma in recupero dai minimi della mattinata. Domani la Bce

borsa italiana oggi

La Borsa italiana chiude oggi negativa, ma in recupero dai minimi della mattinata, su rinnovati timori relativi alla crescita e alla diffusione del Covid. Non a caso a Piazza Affari il titolo Diasorin è fra i pochi a resistere alle vendite. Da registrare sul tema anche il monito dell’Oms, secondo cui il virus “continua a mutare” e le “precedenti speranze di debellarlo diminuiscono”. Tutto ciò alla vigilia di una riunione Bce da cui il mercato si aspetta toni accomodanti, anche se è previsto un miglioramento delle stime economiche trimestrali e conseguentemente una limatura degli acquisti “pandemici” (ma non un tapering). Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna alle ore 10,32 un -0,75% a 25.876 punti, in linea con il resto d’Europa e l’andamento debole di Wall Street.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 108 da 107 punti base della chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,75%.

Sul forex, l’euro s’indebolisce leggermente a 1,1810 contro il dollaro; il petrolio è ben intonato con il Brent a 72 dollari e il Wti a 69 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: in luce Diasorin

Sulla Borsa italiana gli acquisti tornano a fare capolino su Diasorin, già protagonista dell’emergenza sanitaria con i suoi test diagnostici e ora di nuovo sotto i riflettori del mercato. Il titolo segna un +2,75% finale.

In fondo al listino principale, fanalino di coda le azioni Stellantis in calo di quasi il 3% sotto 17 euro; il socio cinese Dongfeng ha comunicato la cessione dell’1,15% del capitale per 600 milioni, operazione avvenuta a 16,65 euro per azione.

Giù anche le banche e in particolare Banco Bpm -1, 5%, nonché le big Unicredit e Intesa Sanpaolo in flessione di circa 1 punto percentuale.

Fra gli altri spunti di giornata, in spolvero Salvatore Ferragamo (+5,7%) fuori dal Ftse Mib dopo la semestrale apprezzata dagli analisti. Fra i broker, Equita ha promosso il titolo a buy; Deutsche Bank ha alzato il target price da 17,70 a 18,80 euro, confermando il rating hold; Goldman Sachs conferma il sell ma alza il prezzo obiettivo da 16,40 a 17,10 euro; Kepler Cheuvreux resta hold e alza il target da 18,50 a 19,50 euro.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, Hsbc ha promosso Pirelli (-0,3%) da hold a buy, con prezzo obiettivo a 6,30 euro.

Jp Morgan ha limato il target price su Enel (-1%) da 9,40 a 9,20 euro, confermando la raccomandazione overweight.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura