Lun 08 Agosto 2022 — 03:44

Borsa Milano oggi in recupero: Bper guida banche, Tenaris non si ferma



I mercati digeriscono i duri messaggi della Fed, mentre il Pil Usa del quarto trimestre batte ampiamente le attese

Borsa italiana oggi

La Borsa italiana oggi prosegue il suo rimbalzo dopo le recenti vendite e nonostante le dichiarazioni da falco del presidente della Fed, Jerome Powell. La banca centrale americana ha segnalato di fatto un probabile rialzo dei tassi a marzo, mentre il governatore in conferenza stampa ha spiegato che i rischi legati all’inflazione restano sbilanciati al rialzo, e che la Fed potrebbe di fatto proseguire la stretta a oltranza. Un messaggio difficile da digerire e che ieri aveva fatto sbandare Wall Street. I mercati però sembrano avere ritrovato l’ottimismo, complice anche il Pil Usa del quarto trimestre uscito a +6,9% contro attese per un +5,5%. L’economia a stelle e strisce è cresciuta nel 2021 del +5,7%. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,99% a 26.882 punti, recuperando dopo una partenza negativa, in linea con il resto d’Europa e l’andamento di Wall Street.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 134 da 140 punti base livelli della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 1,28%.

Sul forex, l’euro precipita a 1,1150 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 89 dollari e il Wti a 87 dollari al barile.

Borsa Milano oggi in recupero, bene banche e petroliferi

Sulla Borsa italiana focus sulle banche con il nuovo guizzo di Bper (+2,35%) che procede speditamente nella due diligence su Carige (debole a -0,5%)

Fra le big, acquisti su Intesa Sanpaolo +1,9%, la stessa Unicredit (+0,9%) che ha annunciato un accordo con i sindacati su uscite volontarie e in attesa dei conti in agenda domattina.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Morgan Stanley hanno ritoccato il prezzo obiettivo su Banco Bpm (+1,6%) da 3,10 a 3,20 euro, confermando il rating equal weight.

In generale il comparto bancario beneficia delle prospettive di un rialzo del costo del denaro, ma anche dei conti migliori delle attese di Deutsche Bank (+4% a Francoforte) che ha chiuso il 2021 con utile di netto di 2,5 miliardi, il migliore dal 2011.

Maglia rosa alle azioni A2a +3,7% nel mirino di ricoperture alla vigilia del piano.

In evidenza Stm dopo risultati 2021 e guidance migliori delle attese per il gruppo dei semiconduttori; il titolo avanza di oltre il 5% ma poi frena e termina a circa +2%.

Petroliferi sempre in spolvero sulla scia del greggio: brilla ancora Tenaris +2,9%, con Eni in rialzo di oltre il 2% e Saipem oggi soltanto poco mossa.

Prese di beneficio su alcuni industriali come Prysmian -2,3%, Interpump in flessione di circa 1 punto percentuale.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura