Dom 05 Aprile 2020 — 00:00

Borsa: Milano oggi di nuovo in calo, settimana nera. Ok Amplifon, giù Eni



Piazza Affari resta nel mirino di vendite da panico, assieme agli altri listini internazionali, sui timori legati all’emergenza coronavirus. Aumenta lo spread

Borsa italiana oggi

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – Piazza Affari resta nel mirino di vendite da panico, assieme agli altri listini internazionali, sui timori legati all’emergenza coronavirus. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -3,58% a 21.984 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street procede negativa. A questi livelli, il bilancio della settimana per l’indice principale della Borsa italiana è un -11,26%, da inizio anno -6,48%.

“E’ bene che gli investitori tengano a mente che le vendite generalizzate cui stiamo assistendo in questi giorni sono amplificate dal panico: si tratta della peggior settimana dal 2008 e la paranoia non fa che peggiorare le cose – spiega Ipek Ozkardeskaya, Senior Analyst di Swissquote Bank -. Non ci sono più i buy on the deep e i cali vengono amplificati. Secondo noi il mercato è andato un po’ oltre e un rimbalzo potrebbe ormai essere dietro l’angolo”.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 171 punti da 161 punti della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano all’1,10%.

Sul forex, l’euro consolida intorno a 1,10 contro il dollaro; il petrolio crolla con il Brent a 50 dollari e il Wti a 44 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: Amplifon e Juventus in rimonta, giù Atlantia

Tornando alla Borsa italiana, le vendite sono diffuse ma risparmiano Amplifon +2,6% in vista dei conti in agenda la prossima settimana (4 marzo).

Positive anche le azioni Prysmian +0,4%.

Si salva inoltre Juventus +0,2%, sia per un rimbalzo tecnico sia per le voci su un possibile esonero dell’allenatore Sarri che riporterebbero la calma nello spogliatoio.

Saipem -1,4% prova a contenere le perdite dopo i conti diffusi in settimana che hanno convinto gli analisti.

In deciso calo invece Eni -5,1% dopo risultati 2019 deludenti e il nuovo piano; sempre fra i petroliferi, Tenaris -2,9%.

Vendite sulle utilities con Snam -5,8% peggiore del listino principale, A2a -4,9%, Enel -4,3%.

I realizzi si accaniscono poi su Atlantia -4,8%, Telecom in calo di oltre il 5%.

Fra le banche, vendute le azioni Unicredit -3,8%, Banco Bpm -4% mentre il cda ha oggi esaminato l’ultima bozza del piano; Ubi Banca -2,7%, Intesa Sanpaolo -3,9%, Mps -3,4%.

Nell’auto Fca -2,7%, Ferrari -2%, Pirelli -1,5%.

Borsa milano 03-04-2020 — 11:31

Borsa Milano giù, crollo per Intesa Sanpaolo e Ferrari

Riprendono gli acquisti sul petrolio con una riunione in programma lunedì tra Opec e Russia, che potrebbero trovare un accordo su un taglio della produzione dopo la guerra dei prezzi delle ultime settimane. Sul fronte macro, negli Usa sono andati persi a marzo ben 701.000 posti di lavoro

continua la lettura