Mer 27 Ottobre 2021 — 18:44

Borsa Milano oggi cauta, bene Leonardo e petroliferi



Piazza Affari poco mossa in una seduta per lo più interlocutoria. Attesa per le indicazioni della Fed a Jackson Hole

Borsa italiana oggi

La Borsa italiana termina poco mossa una seduta per lo più interlocutoria dopo l’avvio di settimana moderatamente positivo. Sul fronte macro il Pil della Germania del secondo trimestre è uscito stamani a +1,6% in seconda lettura da +1,5% della stima preliminare (t/t); domani è atteso invece l’Ifo tedesco di agosto. Il market mover della settimana sarà però il simposio annuale dei banchieri centrali di Jackson Hole, al via giovedì prossimo nella località del Wyoming. Il presidente della Fed, Jerome Powell, terrà un discorso venerdì 27 agosto alle ore 10 di Washington (le 16 in Italia), in cui il capo della banca centrale americana dovrebbe fare chiarezza sulla possibile riduzione (tapering) del maxi programma di acquisto titoli. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -0,07% a 26.027 punti, con il resto d’Europa in ordine sparso mentre Wall Street guadagna altro terreno e vede il Nasdaq au nuovi massimi storici.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 105 da 106 punti base della chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,57%.

Sul forex, l’euro consolida a 1,1740 contro il dollaro; il petrolio prosegue il suo rimbalzo con il Brent a 70 dollari e il Wti a 67 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: bene le azioni Leonardo, Eni, Saipem

Sulla Borsa italiana i petroliferi beneficiano della continua ripresa del greggio con Eni e Saipem in rialzo di circa 1 punto percentuale.

Nuovi acquisti inoltre sulle azioni Leonardo +2,8% dopo le indiscrezioni su trattative con Fincantieri (-0,3%) per cedere Oto Melara.

Stellantis +0,3% dopo l’avvio di una joint venture con il colosso asiatico Foxconn dedicata all’auto connessa e che mira a fornire anche terze parti.

I realizzi prendono di mira oggi Moncler e Amplifon con cali di oltre 1 punto percentuale.

Banche in ordine sparso con Unicredit a +0,8%, Banco Bpm -0,3%, Intesa Sanpaolo -0,2%, Bper +0,4%, Mps -0,7%, Carige -2%, fra le altre.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura