Mer 08 Dicembre 2021 — 14:44

Borsa Milano oggi ancora positiva, bene Banca Generali e Mediolanum su attese dividendi



Attesa per la Fed, e le trimestrali, poco mosso lo spread

Borsa italiana oggi

Piazza Affari termina nuovamente in rialzo dopo il forte recupero della scorsa settimana, iniziata all’insegna delle vendite e terminata con un bilancio positivo di oltre l’1,3%. Il focus è sulla riunione Fed di mercoledì e sull’avvio delle trimestrali anche in Borsa italiana. Fra i dati macro, l’indice Ifo di luglio è uscito leggermente al di sotto delle attese e in frenata rispetto al mese di giugno. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,68% a 25.296 punti, migliore d’Europa (contrastata), mentre Wall Street procede sopra la parità.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 105 da 104 punti base della chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,63%.

Sul forex, l’euro si rafforza leggermente a 1,1800 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 74 dollari e il Wti a 70 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: banche sotto la lente

Sulla Borsa italiana, sotto i riflettori le banche dopo il via libera Bce ai dividendi, ma anche in vista delle trimestrali e dei risultati degli stress test. Gli analisti di Ubs hanno alzato leggermente il target price su Intesa Sanpaolo (+2,3%) da 2,70 a 2,80 euro, confermando il rating buy.

Ubs ha inoltre limato il prezzo obiettivo su Bper (+1,5%) da 2,40 a 2,30 euro, confermando il buy; e quello su Banco Bpm (+0,8%) da 2,65 a 2,60 euro confermando il giudizio neutral.

Unicredit +1,7% in vista della trimestrale che sarà svelata venerdì mattina.

Mediobanca +1% diffonderà i conti giovedì prossimo, mentre i rumors sarebbe in prima fila per rilevare la rete dei promotori finanziari di Deutsche Bank in Italia, valutata 350-400 milioni.

In vista dello stacco delle cedole, dopo il via libera Bce, Equita e banca Akros puntano su Banca Mediolanum (+2,5%) e Banca Generali (+1,9%), in termini di dividend yield (rispettivamente del 9,2% e del 7,8% secondo Equita Sim).

In evidenza le azioni Saipem +3’7% maglia rosa del Ftse Mib,
Tenaris +2,9% in una giornata moderatamente positiva per i petroliferi.

In fondo al listino principale Inwit -3,4%: il gruppo delle torri paga il mancato incremento dei limiti elettromagnetici per il 5G da parte del governo.

Da segnalare che Fincantieri +2,5% ha firmato un accordo con Snam (-0,1%) e Msc per la realizzazione della prima nave da crociera a idrogeno.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura