Lun 08 Agosto 2022 — 04:12

Borsa Milano non si ferma, bene Intesa e Mediobanca dopo i conti, Citi promuove Enel



Piazza Affari prosegue la rimonta dei giorni scorsi in scia alle indicazioni positive provenienti dalle trimestrali. Bene il Pil, cala lo spread

Borsa italiana oggi

Borsa italiana oggi nuovamente sul tetto d’Europa, proseguendo la rimonta dei giorni scorsi in scia alle indicazioni positive provenienti dalle trimestrali. Sul fronte macro, il Pil italiano del secondo trimestre è uscito a +1%, ben al di sopra delle attese per +0,3%; stesso discorso per l’Eurozona a +0,7% contro +0,2% del consenso, mentre l’inflazione nell’area in luglio accelera a +8,9% contro attese per un +8,6% come a giugno. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +2,16% a 22.405 punti, anche oggi migliore d’Europa, mentre Wall Street procede sopra la parità. Per l’indice principale di Piazza Affari la settimana va in archivio con un +5,6%; positivo anche il bilancio di luglio con un +5,2%.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 222 da 237 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 3,04%.

Sul forex, l’euro consolida a 1,02 contro il dollaro; il petrolio avanza con il Brent a 110 dollari al barile e il Wti a 101 dollari.

Borsa Milano oggi: bene Eni

Sulla Borsa italiana forti acquisti su Eni +5,6% dopo risultati apprexzati dagli analisti e un incremento del buyback.

Fra le varie trimestrali di giornata
impatto positivo a Piazza Affari per le azioni Enel a +2,4%, mentre Citi alza la raccomandazione da sell a neutral con un prezzo obiettivo di 4,80 euro.

In fondo al listino invece Leonardo -7,6% dopo un set di risultati che ha deluso le aspettative.

Fra le banche Intesa Sanpaolo +1,3% dopo un utile semestrale di 2 3 miliardi (-22,1%) impattato da rettifiche per 1,1 miliardi mentre l’istituto preannuncia che l’acconto sul dividendo 2022 sarà di almeno 1,1 miliardi.

Mediobanca (+2,3%) ha riportato un esercizio 2021/2022 record e ha proposto un dividendo di 0 75 euro in crescita del 14%.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Oddo Bhf hanno promosso Recordati (+3,7%) da underperform a neutral con target price limato da 43 a 42 euro.

Berenberg ha alzato il prezzo obiettivo su Unicredit (+3%) da 13,50 a 14,50 euro confermando il rating buy.

BofA ha alzato il target di prezzo su Stmicroelectronics (Stm) da 63 a 71 euro, confermando il buy; sullo stesso titolo (+1,8%) Berenberg ha rivisto il target da 35 a 37 euro con rating hold; e Ubs da 38 a 40 euro, confermando il giudizio neutral.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura