Gio 26 Novembre 2020 — 16:03

Borsa Milano nervosa ma positiva. Bene Nexi, Fca e Diasorin



I mercati scontano ancora l’incertezza sull’impatto del coronavirus ma anche i timori legati all’accelerazione dei nuovi contagi in alcuni Paesi (come Usa, Germania, Brasile e India)

borsa italiana oggi

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – La Borsa italiana termina marginalmente positiva, dopo alcuni cambi di direzione, in una seduta nervosa dopo i forti realizzi di ieri. I mercati scontano ancora l’incertezza sull’impatto del coronavirus ma anche i timori legati all’accelerazione dei nuovi contagi in alcuni Paesi (come Usa, Germania, Brasile e India). Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,37% a 19.234 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street procede poco sopra la parità.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 177 punti da 170 punti della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano a 1,30%.

Sul forex, l’euro s’indebolisce in area 1,1220 contro il dollaro; il petrolio rimbalza con il Brent a 40 dollari e il Wti a 38 dollari al barile.

Borsa Milano oggi volatile: bene Nexi e Diasorin

Sulla Borsa di Milano, in evidenza le azioni Nexi +2,1% oggetto di ricoperture anche tenendo conto delle continue speculazioni su una possibile fusione con la rivale Sia, dossier al vaglio dei rispettivi cda.

Nell’auto, Fiat Chrysler (Fca) +1,4% dopo il via libera al prestito da 6,3 miliardi garantito dalla Sace e nel giorno dell’assemblea di Peugeot, che conferma il progetto di fusione nel primo trimestre 2021.

Diasorin +1,6% torna in evidenza alla luce dell’emergenza Covid e della necessità crescente di diagnosticare la malattia.

Focus sugli assicurativi dopo l’accordo che vedrà Generali (+0,3%) sbarcare come azionista rilevante nel capitale di Cattolica (in rally a +38%), quest’ultima destinata alla trasformazione in spa.

Fra le banche, Intesa Sanpaolo +1,1% e Ubi +1,1%, mentre circolano ipotesi sul calendario dell’ops, Banco Bpm +2,3% si aggiudica la maglia rosa del listino principale, Unicredit -0,2%, Mps +6% nel giorno di un cda che potrebbe esaminare l’operazione di trasferimento di crediti deteriorati all’Amco del Tesoro.

Fra i petroliferi Eni +0,1%, Saipem +1,1%, Tenaris +1,3%.

Fra le utilities spicca Enel con un rialzo di mezzo punto percentuale.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jp Morgan hanno alzato il target price su Tod’s (+1%) da 30 a 28 euro confermando il rating neutral.

Creval petrus 26-11-2020 — 03:14

Creval, il socio Petrus boccia l’opa del Crédit Agricole e chiede 14 euro

Per il fondo azionista del Credito Valtellinese, che scrive una lettera ai vertici, l’offerta dei francesi “ignora il fair value” della banca

continua la lettura