Finanzareport.it | Borsa Milano in rimonta, bene Tim e alcune banche - Finanza Report

Mer 24 Aprile 2024 — 17:39

Borsa Milano in rimonta, bene Tim e alcune banche



Il sentiment a Piazza Affari risente solo in parte di nuove incertezze sulle banche centrali e delle tensioni geopolitiche fra gli Stati Uniti e la Cina

Borsa italiana oggi

Piazza Affari oggi chiude in rimonta una seduta inizialmente debole dopo gli acquisti che hanno caratterizzato le ultime settimane, alimentati anche dalle speranze di una pausa nella stretta portata avanti con determinazione dalle banche centrali. Ulteriori indicazioni potrebbero arrivare stasera da Lagarde (Bce) e domani da un discorso del presidente della Fed Powell. Il sentiment risente solo in parte delle tensioni geopolitiche dopo che sabato le autorità americane hanno abbattuto un pallone cinese che sorvolava da alcuni giorni il territorio degli Stati Uniti; la Cina oggi ha affermato che gli Stati Uniti hanno gravemente compromesso e danneggiato le relazioni tra i due Paesi, mentre il capo della diplomazia Usa Anthony Blinken ha rinviato la sua visita a Pechino. Sulla Borsa di Milano il Ftse Mib segna in chiusura +0,27% a 27.022 punti, in controtendenza rispetto al resto d’Europa mentre Wall Street procede sotto la parità.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 186 da 184 punti base della seduta precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si amplia a 4,15%; il Tesoro ha annunciato oggi il collocamento a partire dal prossimo 6 marzo di un nuovo Btp Italia con durata 5 anni.

Sul forex, l’euro cede altro terreno sotto 1,08 contro il dollaro; il petrolio tenta un rimbalzo con il Brent a 80 dollari al barile e il Wti a 73 dollari.

Borsa Milano oggi 6 febbraio

Sul Ftse Mib si mette nuovamente in luceTelecom (+3,2%) su attese di un rilancio della Cdp dopo l’offerta di Kkr che valuterebbe la rete Tim da 20 fino a 28 miliardi.

Fanalino di coda invece Stm e Moncler a circa -3%.

Vendite inoltre su Finecobank (-1,9%) dopo che Jefferies ha avviato la copertura sul titolo con un rating underperform e prezzo obiettivo di 14,80 euro.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, Jefferies ha avviato la copertura su Banca Generali (+0,1%) con buy e target di 41,30 euro; e su Banca Mediolanum (+0,7%) con buy e prezzo obiettivo di 11,40 euro.

Diverse valutazioni aggiornate per Intesa Sanpaolo con Bofa che promuove il titolo a buy e alza il prezzo obiettivo a 3,25 euro, mentre Jefferies alza il target price da 2,40 a 2,60 euro, confermando il rating neutral; da parte sua Jp Morgan alza il target da 2,80 a 2,90 euro, confermando il giudizio overweight; stesso giudizio da Barclays che alza l’obiettivo di prezzo da 2,9 a 3 euro. Il titolo rimbalza (+2,7%) dopo aver chiuso venerdì in fondo al listino principale nonostante risultati 2022 sopra attese.

Fra le altre banche, Unicredit +1,6% e Banco Bpm +2,7% in vista dei conti e dopo che il ceo Castagna ha smentito l’interesse per Mps, che cede circa il 5%.

sanlorenzo borsa 24-04-2024 — 03:44

Raccomandazioni dei broker del 24 aprile 2024

Anche oggi diversi titoli di società italiane finiscono sotto la lente delle banche d’affari

continua la lettura
Telegram Finanza Report