Gio 29 Ottobre 2020 — 05:54

Borsa Milano in rosso con Bper e Saipem, settimana negativa



A pesare sono ancora i timori per l’aumento dei contagi di Covid in Europa e l’impatto di eventuali misure di lockdown

Borsa italiana oggi

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – La Borsa italiana termina oggi in calo e archivia la settimana con un bilancio decisamente negativo. A pesare sono ancora i timori per l’aumento dei contagi di Covid in Europa e l’impatto di eventuali misure di lockdown. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -1,10% a 18.698 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street scambia sopra la parità. A questi livelli il bilancio della settimana per l’indice principale di Piazza Affari è un -4,2%.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 141 da 139 punti della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano a 0,88%.

Sul forex, l’euro cede altro terreno a 1,1620 contro il dollaro; il petrolio è poco mosso con il Brent a 41 dollari e il Wti a 40 dollari al barile.

Borsa Milano: sul Ftse Mib ancora in luce Banco Bpm

Sulla Borsa italiana fra i pochi titoli in rialzo spicca anche oggi Banco Bpm (+2,35%) al centro di ennesimi rumors su una potenziale fusione.

In rosso quasi tutte le altre, fra cui Unicredit -2,3%, Intesa Sanpaolo -1,8%, Bper -5,3% peggiore del listino principale, in controtendenza Mps +1,4%.

I realizzi prendono di mira i tecnologici con Stm -2,4%.

Nell’auto le azioni Fiat Chrysler (Fca) segnano -1,3%, pesante Pirelli -2,8%.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato il rating sulle azioni Salvatore Ferragamo(+1,2%) da neutral a buy e il target price da 11,70 a 14,80 euro.

In calo i petroliferi con Eni a -1,8%, con Saipem di nuovo sotto pressione -3,3%, Tenaris -1,8%.

Utilities in ordine sparso con Terna +1,5% e Snam +0,8%, Enel -0,5%, fra le altre.

borsa milano coronavirus 28-10-2020 — 10:33

Borsa affossata da paura del Covid. Giù Bper, recupera Saipem

Timori legati alla seconda ondata di coronavirus e ai lockdown anche parziali che rischiano di abbattersi nuovamente sull’economia, mettendo in discussione la ripresa

continua la lettura