Dom 26 Settembre 2021 — 03:07

Borsa Milano in rialzo dopo Fed: svetta Stm, continua il rally di Carige



Piazza Affari guadagna altro terreno all’indomani delle indicazioni sostanzialmente accomodanti da parte della Fed, che vede progressi per l’economia Usa, ma non abbastanza per intavolare una riduzione degli stimoli monetari. Prosegue incessante il flusso di trimestrali

borsa italiana oggi

La Borsa italiana guadagna altro terreno all’indomani delle indicazioni sostanzialmente accomodanti da parte della Fed, che vede progressi per l’economia Usa, ma non abbastanza per intavolare una riduzione degli stimoli monetari. Prosegue incessante il flusso di trimestrali. Sulle banche si riaccende la speculazione M&A, ma solo per Carige. Fra i dati macro, il Pil Usa del secondo trimestre è uscito a +6,5%, meno delle attese per un +8,5%; l’inflazione tedesca di luglio ha fatto registrare un +3,8% contro previsioni per +3,3%. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +1,01% a 25.516 punti, migliore d’Europa, mentre Wall Street procede a sua volta positiva.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 107 da 106 punti base della chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,62%.

Sul forex, l’euro si rafforza a 1,1880 contro il dollaro; il petrolio è ben intonato con il Brent a 75 dollari e il Wti a 73 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: in luce Stm

Sulla Borsa italiana, fra gli spunti di giornata spiccano le numerose trimestrali, fra cui i risultati di Stm migliori delle attese, che hanno spinto il colosso italo-francese dei semiconduttori ad alzare le guidance. Il titolo segna +5,5%.

Gli acquisti premiano inoltre Stellantis con un rialzo di oltre il 3%.

Tra i finanziari Mediobanca consolida
(-0,6%) dopo i conti dell’esercizio 2020/2021 e un maxi dividendo peraltro in linea con la politica di remunerazione.

Unicredit +2% diffonderà invece la trimestrale domani in pre-apertura.

Restando fra le banche, nuovo allungo per Carige che segna un +41% sempre in un contesto di elevata volatilità; il Fitd ha annunciato ieri sera “approfondimenti su alcune manifestazioni di interessi anche parziali” per la sua quota dell’80%, nonché “contatti costanti con altri potenziali bidders”.

Si attendono domattina i conti dei big petroliferi Eni +1% e Saipem +0,15%.

In serata invece i risultati di Enel debole sotto la parità, e Leonardo +0,3%.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno alzato il rating su Cementir (+4,4%) da hold a buy, con un target di 10,20 euro, all’indomani della semestrale.

Barclays ha promosso le azioni Campari (+0,2%) da underweight a equal-weight e alzato il prezzo obiettivo da 8,90 a 12 euro, unendosi alla schiera di broker che ha appena rivisto le valutazioni sul titolo.

Citigroup ha alzato il target price su Prysmian (-0,4%) da 34 a 34,50 euro confermando il buy. Sullo stesso titolo Jp Morgan ha alzato il target da 27,50 a 34,40, confermando il giudizio overweight.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura