Mar 07 Luglio 2020 — 13:56

Borsa Milano in rialzo. Bene Enel, giù Banco Bpm, Fineco, Creval



Piazza Affari termina positiva in una seduta volatile, con i mercati finanziari che si confermano nervosi per l’impatto del coronavirus

borsa italiana oggi

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – Piazza Affari chiude positiva una seduta volatile, con i mercati finanziari che si confermano nervosi per l’impatto del coronavirus sull’economia mondiale, come dimostra il tonfo di ieri sera di Wall Street (con cali nell’ordine del 3%) nonostante il taglio dei tassi da parte della Fed. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,91% a 21.946 punti, più indietro però rispetto al resto d’Europa, mentre Wall Street rimbalza.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 165 punti da 161 punti della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano all’1,01%.

Sul forex, l’euro ripiega a 1,1130 contro il dollaro; il petrolio è poco mosso con il Brent a 51 dollari e il Wti a 47 dollari al barile.

Borsa Milano: bene Exor, giù Banco Bpm

Tornando alla Borsa italiana, sul Ftse Mib svetta Enel +5,7%, alla guida di una pattuglia di utilities, mentre Goldman Sachs ha migliorato il target price sul titolo da 8,80 a 9,10 euro, confermando il rating buy.

Exor +0,16% cancella invece i forti rialzi della mattinata messi a segno dopo la vendita di PartnerRe ai francesi di Covea con una plusvalenza netta di 3 miliardi.

Poste Italiane frena sua volta e chiude a +0,7% in attesa dei conti 2019 e dei target 2020 aggiornati che saranno svelati il 6 marzo.

Banche miste e in parte sotto pressione per l’impatto del coronavirus in Italia. Banco Bpm -4,3% fallisce il rimbalzo dopo il -8% di ieri seguito alla presentazione del nuovo piano strategico 2020-2023, mentre Kepler Cheuvreux lima il prezzo obiettivo da 2,2 a 2 euro confermando la raccomandazione hold.

Bene Ubi +1,3%, con Intesa Sanpaolo a +0,4%, Unicredit -2,5%, fuori dal Ftse Mib le azioni Banca Mps segnano -2,2%, non si arresta la caduta di Creval -8,6% dopo il -7% di ieri.

Sul listino principale la maglia nera va a Fineco -5,2%, realizzi su Amplifon -4,6% dopo i conti.

Fra le altre raccomandazioni dei broker, gli analisti di Bernstein hanno alzato il prezzo obiettivo di Tenaris da 14,10 a 14,30 euro, confermando il giudizio outperform, ma il titolo nel pomeriggio cambia direzione e cede il 2,5%, così come Saipem, mentre Eni termina a +0,3%.

Giù Juventus -3,35% che sconta il continuo caos sul calendario delle partite causa coronavirus.

Pochi spunti sull’auto con Fca a +0,5%, Ferrari -0,9%, Pirelli poco mossa.

eni rettifiche 07-07-2020 — 11:59

Eni, la Borsa snobba le maxi rettifiche Covid

Al momento il gruppo guidato da Claudio Descalzi per effetto del nuovo scenario prezzi stima rettifiche per circa 3,5 miliardi post-tasse

continua la lettura