Sab 05 Dicembre 2020 — 15:24

Borsa Milano in recupero con Banco Bpm, Unicredit



Piazza Affari rimbalza (+1,7%) dopo una settimana debole (-2,5%), anche se in una seduta volatile per le continue incognite legate all’impatto del coronavirus

Borsa milano

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – La Borsa italiana chiude oggi in buon rialzo recuperando terreno dopo una settimana debole (-2,5%), anche se in una seduta volatile per le continue incognite legate all’impatto del coronavirus. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +1,69% a 19.447 punti, migliore d’Europa, mentre Wall Street procede a sua volta positiva.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 176 punti da 175 punti della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano a 1,29%.

Sul forex, l’euro si rafforza in area 1,1240 contro il dollaro; il petrolio rimbalza con il Brent a 41 dollari e il Wti a 39 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: in evidenza le banche con Banco Bpm e Unicredit

Sulla Borsa di Milano, in evidenza le azioni bancarie con un acuto di Banco Bpm +6%, Intesa Sanpaolo +2,5% e Ubi +2,6% alla vigilia di un incontro del patto bresciano sull’ops che partirà lunedì prossimo.

Acquisti inoltre su Unicredit +4,4%, Banca Mps +3,2% nel giorno di un cda che potrebbe licenziare l’operazione di trasferimento di crediti deteriorati all’Amco del Tesoro.

Restando tra i finanziari, in evidenza Nexi +3,45% in attesa di sviluppi sulla possibile fusione con la rivale Sia, dossier al vaglio dei rispettivi cda.

In luce la galassia Agnelli con Cnh +3,5%, Exor +3,7%, la stessa Fca +2,2%.

Realizzi su Diasorin -1% il cui andamento sembra ormai correlato ai timori del mercato sull’epidemia di Covid: il titolo oggi perde terreno.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno alzato il target price su Saipem (+2%) da 3,50 a 4 euro confermando il rating buy.

Fra gli petroliferi Eni +2,7%, Tenaris +1,1%.

mps piano esuberi 04-12-2020 — 11:12

Mps, nel piano industriale almeno 3.000 esuberi

Le indiscrezioni fanno seguito alla nota con cui la banca ha convocato per il prossimo 17 dicembre un cda per delineare il nuovo piano strategico

continua la lettura