Mar 21 Maggio 2019 — 07:45

Borsa Milano in leggero rialzo. Bene Juventus e Mediaset



A Piazza Affari il Ftse Mib segna un marginale rialzo ma è in coda fra i principali indici europei

Borsa italiana ftse mib Milano news

La Borsa di Milano scambia in marginale rialzo a metà seduta, frenata in parte dai realizzi sul comparto bancario.

Le banche risentono infatti dell’incertezza sul quadro macro e sulle possibili contromisure Bce, come una nuova asta Tltro, dopo la cautela espressa da Peter Praet, membro del comitato esecutivo di Francoforte. Inoltre, almeno dal punto di vista reputazionale, pesa l’inchiesta della Procura di Milano sui diamanti da investimento.

A Piazza Affari il Ftse Mib segna alle ore 13,11 +0,12% a 20.252 punti, in coda fra i principali indici europei.

Sul forex, l’euro mantiene quota 1,13 contro il dollaro; il petrolio è debole con il Brent a 65 dollari e il Wti a 55 dollari al barile.

Lo spread Btp/Bund segna 274 da 268 punti base della chiusura precedente, con il rendimento del decennale italiano al 2,83% da 2,78% (dati Bloomberg).

Borsa: a Milano acquisti su Juventus e Mediaset

Tornando agli indici di Borsa, sul Ftse Mib si registra un recupero del comparto auto, con Brembo a +2,9%, Pirelli e Fca in rialzo di oltre 1 punto percentuale.

Bene Juventus in progresso di oltre il 3%.

Sul fondo invece Banco Bpm -1,5%, che risente in particolar modo dell’inchiesta della Procura di Milano sui diamanti da investimento che vede indagato anche il dg Faroni.

Fra le banche deboli anche Mps e Bper, mentre Intesa Sanpaolo e Unicredit limitano le perdite a circa mezzo punto percentuale.

In recupero dopo una mattinata per o più negativa le azioni Telecom +0,7%, in attesa del piano strategico e mentre sono state diffuse le previsioni degli analisti sul bilancio 2018.

Snam sotto la parità -0,4% dopo che SocGen ha tagliato la raccomandazione sul titolo all’indomani dei risultati.

Continuano gli acquisti su Mediaset +4% sulle attese di un cospicuo ritorno al dividendo, mentre il gruppo ha incassato una sentenza favorevole contro Facebook in tema di copyright.

telecom tim news 17-05-2019 — 10:15

Tim, gelo di Starace (Enel) su dossier Open Fiber. Primo trimestre atteso in calo

Il numero uno di Enel ha detto che non c’è stata “nessuna sollecitazione formale da parte di Tim per possibili combinazioni, accrocchi e vendite”

continua la lettura