Lun 18 Febbraio 2019 — 02:05

Borsa: Milano chiude a un passo dai 20mila punti. Bene Unicredit, Stm, Astaldi



Piazza Affari termina oggi in rialzo arrivando a sfiorare sul Ftse Mib la soglia psicologica dei 20.000 punti. Si allarga però lo spread

Aim-Ilpra

La Borsa di Milano chiude oggi in rialzo arrivando a sfiorare sul Ftse Mib la soglia psicologica dei 20.000 punti. Si allarga però lo spread.

Il listino principale di Piazza Affari segna in chiusura +0,82% a 19.996 punti, maglia rosa in una seduta per lo più debole nel resto d’Europa.

Sul forex, l’euro cede terreno in area 1,1370 contro il dollaro; il petrolio riparte con il Brent sopra i 62 dollari e il Wti a 54 dollari al barile.

Lo spread Btp/Bund segna 268 da 262 punti base della chiusura precedente, con il rendimento del decennale italiano al 2,84% dal 2,79% (dati Bloomberg). Il Tesoro intanto ha visto oggi una domanda record di 41 miliardi per il Btp a 30 anni collocato per 8 miliardi, con un rendimento al 3,91% e cedola del 3,85%.

Borsa: a Milano banche sotto i riflettori, bene Unicredit

Tornando agli indici di Borsa, a Milano banche in rally oggi guidate da Unicredit, che avanza del 4.4% sulle attese di conti positivi.

Positivo, dopo una prima parte della mattinata in rosso, anche il Banco Bpm, a +2,1% con gli analisti che si aspettano questa sera a mercato chiuso un quarto trimestre in perdita ma conti in utile nell’esercizio 2018.

Bene Ubi +3,7% e Intesa Sanpaolo +2,4% con i giudizi positivi degli analisti dopo i conti diffusi ieri.

Mps a sua volta in evidenza +3,2% mentre secondo alcuni rumors i target al 2021 potrebbero essere rivisti.

In cima al listino principale svetta però Stm +5%, ieri penalizzata dall’outlook delle rivali europee.

Poco mossa Atlantia nonostante le indicazioni dell’ad Castellucci che ha messo fra gli obiettivi anche l’aeroporto di Parigi Charles De Gaulle.

Giù invece Generali -0,6% dopo che Ubs ha rimosso la raccomandazione buy sul titolo assicurativo.

Ancora focus sulle costruzioni, con Astaldi +6,35% che attende l’offerta ormai pronta di Salini Impregilo, che segna in chiusura +1,5%.

Fca news 15-02-2019 — 11:19

Fca bocciata da Banca Imi, il 2019 è molto impegnativo

La banca d’affari taglia raccomandazione e target price a causa delle guidance sotto le attese annunciate dai vertici aziendali in occasione della pubblicazione dei conti

continua la lettura