Mer 17 Luglio 2019 — 15:50

Borsa: Milano debole con Europa. Bene Saipem e Diasorin



Seduta di consolidamento dopo il rally di ieri, stabile anche lo spread

La Borsa di Milano scambia in territorio negativo a metà seduta, in linea con il resto d’Europa, consolidando dopo il rally di ieri.

A Piazza Affari il Ftse Mib segna alle ore 12,50 -0,65% a 19.495 punti.

L’euro recupera terreno e aggancia quota 1,14 contro il dollaro; prosegue il rimbalzo del petrolio con il Brent a 63 dollari e il Wti a 54 dollari al barile.

Lo spread Btp/Bund segna quota 287 da 284 punti base della chiusura precedente, con il rendimento del decennale italiano al 3,16% da 3,14% (dati Bloomberg).

Tornando agli indici di Borsa, si mette oggi in evidenza Diasorin +1,7% a caccia di un allungo nel giorno del ritorno sul Ftse Mib.

La rimonta del petrolio inoltre premia Saipem +1%, Eni +0,3%, con Tenaris debole sotto la parità.

Riflettori sulle banche con Mps -3% dopo la revisione dei rating da parte di Moody’s, in un comparto debole dopo il rally di ieri.

Consolida anche Banco Bpm con un ribasso di circa l’1% mentre gli analisti di Equita e Mediobanca alzano il target price dopo le recenti operazioni su Npl e credito al consumo. Sotto la parità fra le altre Unicredit e Intesa Sanpaolo.

In controtendenza Carige +5% mentre le voci su una possibile uscita dell’azionista Volpi riaccendono la speculazione sul titolo.

Nell’auto Fca -0,9% non approfitta invece delle voci sull’avvio di una divisione bancaria Usa, debole anche Ferrari -0,2%.

In fondo al listino realizzi su Prysmian -2,5% anche in scia al taglio del target price da 26,5 a 24 euro da parte di Jp Morgan.

carige news piano 17-07-2019 — 10:09

Carige, arriva nuovo piano: utile nel 2022, banca più leggera

Prevista una forte riduzione dei crediti deteriorati, al punto che l’Npe ratio lordo crollerebbe sotto il 5%

continua la lettura