Mar 26 Gennaio 2021 — 09:38

Borsa Milano consolida, in calo Moncler e Ferrari



Piazza Affari come gli altri listini internazionali non risente particolarmente delle tensioni politiche negli Usa

Borsa italiana oggi

La Borsa di Milano oggi termina poco mossa, consolidando i guadagni della seduta precedente (+2,4%). Piazza Affari come gli altri listini internazionali non ha risentito delle tensioni politiche negli Usa, dove ieri a Washington un gruppo di manifestanti pro-Trump ha fatto irruzione al Congresso riunito per il via libera all’elezione di Joe Biden. Un fatto gravissimo, che non mette però in discussione la democrazia o la stabilità in America. Il bilancio della giornata di follia è stato di 4 morti e diversi feriti. Il parlamento Usa ha poi approvato l’elezione di Biden, che intanto dopo il voto in Georgia si è assicurato una pur risicata maggioranza anche al Senato. L’insediamento alla Casa Bianca avverrà il prossimo 20 gennaio. Il presidente Trump ha assicurato l’impegno per una “transizione ordinata”. Sul fronte coronavirus, l’agenzia europea Ema ha approvato ieri il vaccino di Moderna, che inizierà a essere distribuito la prossima settimana. Sulla Borsa italiana oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,05% a 22.746 punti, in linea con il resto d’Europa in ordine sparso, mentre Wall Street mette a segno nuovi massimi storici.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 108 da 109 punti base della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano a 0,55%.

Sul forex, l’euro cede terreno a 1,2260 contro il dollaro; il petrolio tira il fiato dopo il rally dei giorni scorsi con il Brent a 54 dollari e il Wti a 50 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: in luce Buzzi, vendute le azioni Moncler e Ferrari

Sulla Borsa di Milano si mette nuovamente in luce Buzzi Unicem, già ieri protagonista di un +7,9% con gli analisti che vedono il gruppo beneficiare dei piani di stimolo Usa sulle infrastrutture. Il titolo segna oggi un altro +3,2%.

Fiat Chrysler (Fca) avanza (+1,8%) in vista dell’imminente dividendo straordinario.

Fra i petroliferi, Eni e Saipem termoinano sopra la parità, con e Tenaris poco mossa.

Fra le banche Unicredit +0,9% mentre rumors di stampa indicano che soci come Leonardo Del Vecchio e le Fondazioni si opporrebbero alla fusione con Mps, che segna -0,6%.

Intesa Sanpaolo +1%, Bper prosegue il suo rimbalzo a +6,2%, Banco Bpm +3%, fra le altre banche.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Credit Suisse hanno ridotto il target price sulla stessa Unicredit da 9,50 a 8,80 euro, confermando il rating neutral.

Citigroup ha tagliato la raccomandazione sulle azioni Ferrari (-0,9%) da buy a neutral.

Realizzi anche su Moncler (-1,7%), altro titolo protagonista recentemente di massimi storici.

Enel -1,7% all’indomani di un balzo del +6,4% che ha portato la capitalizzazione del colosso elettrico sopra i 90 miliardi.

Borsa italiana oggi 26-01-2021 — 08:31

Borsa italiana oggi: Banco Bpm, Saipem, Tenaris

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi nuovamente debole

continua la lettura