Mar 18 Febbraio 2020 — 15:04

Borsa Milano consolida. Bene Poste, Azimut, Stm, ancora giù Leonardo



Seduta di consolidamento dopo la scia positiva delle ultime settimane. Bene lo spread

Borsa italiana oggi

Piazza Affari scambia debole a fine mattinata, in una seduta di consolidamento dopo la scia positiva delle ultime settimane. Sulla Borsa di Milano il Ftse Mib segna alle ore 11,36 un -0,01% a 22.474 punti,con il resto d’Europa in ordine sparso mentre i future di Wall Street preannunciano un’apertura in marginale rialzo.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 130 punti dai 133 punti base della chiusura precedente, con il rendimento del titolo italiano allo 0,93%.

Sul forex, l’euro è stabile sopra quota 1,11 contro il dollaro; il petrolio tenta un recupero con il Brent a 59 dollari e il Wti a 53 dollari al barile.

Borsa: Milano consolida, ancora acquisti su Azimut

Tornando agli indici di Borsa, sul Ftse Mib nuovi massimi storici per Poste Italiane +1,3% dopo la promozione di Goldman Sachs a buy.

Nuovi acquisti sulle azioni Azimut +1,4% che approfitta di ricoperture sul risparmio gestito.

Banche in ordine sparso con Unicredit -0,9% mentre l’istituto ha messo in cantiere una cartolarizzazione di Npl da 6 miliardi; sotto la parità anche Banco Bpm, mentre Intesa Sanpaolo guadagna lo 0,6%, Mps -1,6%.

Mediobanca poco mossa mentre gli analisti di Morgan Stanley hanno tagliato la raccomandazione sul titolo da overweight a equal-weight.

Telecom (Tim) -0,3% dopo la nomina all’unanimità di Salvatore Rossi come nuovo presidente mentre Barclays conferma il giudizio underweight aumentando il prezzo obiettivo da 48 a 52 centesimi.

Bene Stm +0,95 in scia ai conti della rivale Ams; Credit Suisse conferma l’outperform e alza il prezzo obiettivo da 19 a 21,50 euro.

Vendite su Buzzi -2% e nuovamente Leonardo -1,6% poco sopra i 10 euro.

Petroliferi misti: Saipem -0,75%, Eni +0,6%, Tenaris +0,3%.

borsa italiana oggi 18-02-2020 — 10:52

Borsa: Ubi Banca tiene a galla Milano, crolla Bper

Piazza Affari scambia leggermente positiva, sostenuta dal rally di Ubi dopo l’offerta di Intesa Sanpaolo, mentre il resto d’Europa vede il ritorno delle vendite in scia a un profit warning di Apple sull’impatto del coronavirus

continua la lettura