Ven 24 Maggio 2019 — 10:08

Borsa: Milano chiude in rialzo (Ftse Mib +0,75%). In vetta Tenaris, Unicredit



Piazza Affari mette a segno oggi un rimbalzo dopo due sedute negative di fila. Lo spread si allarga leggermente

Borsa, italiana news su azioni

La Borsa di Milano mette a segno oggi un rimbalzo dopo due sedute negative di fila. A Piazza Affari il Ftse Mib segna in chiusura +0,75% a 20.638 punti, in linea con il resto d’Europa e con l’intonazione positiva di Wall Street.

Sul forex, l’euro è poco mosso in area 1,1230 contro il dollaro; il petrolio è positivo con il Brent a 66 dollari e il Wti a 56 dollari al barile.

Lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 250 punti da 243 punti base della chiusura precedente, con un rendimento del decennale al 2,56% da 2,50% (dati Bloomberg).

Borsa: a Milano Unicredit guida il recupero delle banche

Tornando agli indici di Borsa, sul Ftse Mib tornano gli acquisti sulle banche che rimbalzano dopo i timori legati agli annunci della Bce. Unicredit in particolare segna +2,6%, con la controllata Fineco a +2,3%, in rialzo anche Ubi e Intesa Sanpaolo poco sotto l’1%, Banco Bpm più cauta +0,6%.

Bper avanza dell’1,3% finale dopo il collocamento di un covered bond da 600 milioni, scadenza aprile 2026, che ha riscontrato una domanda per oltre 2,9 miliardi e spuntato un rendimento di 1,186%.

Il comparto ha beneficiato oggi anche delle voci sempre più insistenti su una fusione tra Deutsche Bank e Commerzbank che dovrebbe compiersi entro le elezioni europee, con i due titoli in rialzo a Francoforte rispettivamente del 5% e 7%.

Fuori dal Ftse Mib debole invece Mps -0,08%.

In luce i petroliferi con Tenaris +3,4% migliore del listino principale, Saipem +2,25%, Eni +1% dopo la cessione di una quota in un blocco del Mozambico.

Fca mette a segno un cauto recupero +0,6% nel giorno del rinnovo del contratto per 87mila lavoratori del gruppo.

Ricoperture sulle azioni Juventus +2%.

In rosso Telecom -0,7% dopo un weekend fitto di schermaglie tra Vivendi e Elliott in vista dell’assemblea del 29 marzo.

Azioni Mediaset a +0,7% in vista dei dati di bilancio di domani sera e mentre l’antitrust indaga sulla cessione della piattaforma di Mediaset Premium a Sky.

Tornando ai finanziari, massicce vendite su Banca Ifis -11,6% in scia al siluramento dell’ad Bossi dopo ben 24 anni.

Cerved sconta invece il ritiro dell’offerta da parte di Advent e lascia così sul terreno oltre il 12%.

carige news 23-05-2019 — 12:50

Carige in liquidazione come le banche venete? Gli azionisti tremano

Lo Stato interverrebbe comunque, ma gli azionisti sarebbero azzerati. La Bce continua a puntare sulla soluzione privata

continua la lettura