Lun 18 Febbraio 2019 — 01:57

Borsa: Milano chiude in rialzo e prosegue il recupero, “caso” Mps



Piazza Affari ancora positiva, sul Ftse Mib in evidenza Pirelli e Stm, corre anche la Juventus dopo il lancio del suo primo bond

Borsa news e mercati

La Borsa di Milano chiude oggi nuovamente positiva, proseguendo il recupero di ieri dopo le incertezze della scorsa settimana. Bene anche lo spread che si ridimensiona ulteriormente.

A Piazza Affari il Ftse Mib segna in chiusura +1,12% a 19.805 punti, in linea con il resto d’Europa. Rialzi diffusi a metà seduta anche a Wall Street.

Sul forex, l’euro è in buon recupero sopra quota 1,13 contro il dollaro; il petrolio avanza con il Brent a 62 dollari e il Wti a 53 dollari al barile.

Lo spread Btp/Bund segna 271 da 278 punti base della chiusura precedente, con il rendimento del decennale italiano al 2,84% da 2,89% (dati Bloomberg).

Borsa: a Milano bene Pirelli, in fondo Prysmian

Tornando agli indici di Borsa, fra i casi di oggi da segnalare Mps, al centro di ricoperture che fanno recuperare al titolo un +7,2%.

Sul Ftse Mib svetta invece Pirelli +6,1%, sulla scia delle indicazioni positive provenienti dalla rivale Michelin.

Per contro, Prysmian cede oltre 1 punto percentuale in fondo al listino principale con il rischio multa in Brasile annunciato dalla stessa società.

Nell’auto bene anche Brembo +3%, mentre Fca chiude debole a -0,3%.

Forti acquisti su Stm +5,4%, bene le azioni Juventus (+2,4%) che ha ufficializzato l’acquisto del top player gallese Ramsey e ha lanciato un bond senior unsecured da 150 milioni.

Le banche reagiscono positivamente alla discesa dello spread, anche Intesa Sanpaolo +0,3% dopo il taglio della raccomandazione da parte di Ubs, mentre Banco Bpm chiude a +1,9%, Ubi e Unicredit avanzano di oltre il 2%.

Fra gli assicurativi, Unipol +2,75% beneficia della promozione a buy da parte degli analisti di Kepler, Unipolsai +2,1%.

Fca news 15-02-2019 — 11:19

Fca bocciata da Banca Imi, il 2019 è molto impegnativo

La banca d’affari taglia raccomandazione e target price a causa delle guidance sotto le attese annunciate dai vertici aziendali in occasione della pubblicazione dei conti

continua la lettura