Gio 19 Settembre 2019 — 07:09

Borsa: Milano chiude in rialzo. In vetta Leonardo, corre Astaldi



Piazza Affari archivia un’altra settimana positiva, buono il recupero da inizio anno dopo le vendite di dicembre

Borsa news milano ftse mib

La Borsa di Milano chiude oggi in buon rialzo e manda così in archivio un’altra settimana positiva, sostenuta oggi come le altre piazze mondiali dai nuovi segnali di un possibile accordo Cina-Usa sulla guerra commerciale.

A Piazza Affari il Ftse Mib segna in chiusura +1,22% a 19.708 punti. Il bilancio dell’ottava è +2,2%, da inizio anno +7,5% dopo le vendite di dicembre.

Sul forex, l’euro è debole in area 1,1350 contro il dollaro; il petrolio guadagna terreno con il Brent a 63 dollari e il Wti a 52 dollari al barile.

Lo spread Btp/Bund segna 247 da 252 punti base della chiusura precedente, con il rendimento del decennale italiano al 2,73% da 2,76% (dati Bloomberg).

Tornando agli indici di Borsa, sul Ftse Mib si mette in luce Saipem dopo la nuova maxi commessa in Arabia Saudita: le azioni avanzano del 3,96% finale.

Rialzi anche per gli altri petroliferi come Tenaris +3,6% ed Eni +2,7%, quest’ultima promossa oggi da Jp Morgan.

Fra le banche Mps -0,7% ancora in rosso mentre la Consob accende un faro sul comunicato della banca relativo alle indicazioni Bce.

Debole Banco Bpm -1,9%, bene invece Intesa Sanpaolo +1,2% che primeggia negli stress test sulle banche italiane simulati da Jp Morgan, Unicredit +0,8% fra le altre.

In fondo al listino principale le vendite prendono di mira Telecom -7,2% dopo i conti preliminari deludenti, mentre si attende il prossimo 21 febbraio il nuovo piano industriale di Tim.

Acquisti invece su Leonardo +3,98% migliore del listino principale dopo il nuovo contratto per il supporto agli elicotteri Apache del ministero della Difesa britannico.

Nelle costruzioni seduta spumeggiante per le azioni Astaldi +7,9% con le offerte attese per lunedì di Ihi e Salini Impregilo, quest’ultima a +1,9%.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura