Mar 07 Dicembre 2021 — 01:27

Borsa Milano centra un rimbalzo: bene Stellantis, banche miste



Piazza Affari chiude positiva assieme al resto d’Europa dopo le indicazioni delle minute Fed

Borsa italiana oggi

La Borsa di Milano centra oggi un rimbalzo dopo le vendite di ieri, terminando in rialzo una seduta comunque altalenante in scia a indicazioni contrastanti da parte della Fed. I verbali del Fomc hanno infatti ribadito che l’inflazione è più alta per effetti transitori, mentre l’economia Usa è ancora lontana dagli obiettivi della Fed e ci vorrà del tempo per vedere progressi significativi. Al tempo stesso però, evidenziano le minute Fed, “un certo numero di partecipanti ha suggerito che se l’economia continuerà a fare rapidi progressi verso gli obiettivi del Comitato, potrebbe essere appropriato a un certo punto nelle prossime riunioni iniziare a discutere un piano per aggiustare il ritmo degli acquisti di asset”. Il cosiddetto tapering, ossia la graduale riduzione del programma di acquisto titoli. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,88% a 24.702 punti, in linea con il resto d’Europa (svetta Francoforte a +1,70%) e un deciso rimbalzo anche per Wall Street.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 116 da 123 punti base della chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si ritira a 1,05%.

Sul forex, l’euro recupera terreno a 1,2220 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 66 dollari e il Wti a 63 dollari al barile.

Borsa Milano oggi rimbalza con Campari

Sulla Borsa italiana le ricoperture premiano oggi Campari, in rialzo di circa il 3% e in cima al Ftse Mib.

Giornata positiva per la galassia Agnelli con la holding Exor a +1,6%, Cnh +1,45%, Ferrari, +2,3%, mentre Stellantis guadagna un +1,9% e torna sopra 15 euro con rumors su una prossima riorganizzazione delle concessionarie. Entro due anni infatti, secondo indiscrezioni di stampa, il gruppo intende disdire i contratti in vista di una revisione.

Contrastate le banche, dopo i recenti acquisti legati alle indiscrezioni sulle possibili fusioni nella prossima tornata di consolidamento nel settore , con Banco Bpm a -2%, Bper cede un -0,9% così come il suo maggiore azionista Unipol.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Unicredit (+0,4%) beneficia delle nuove valutazioni di Morgan Stanley, che ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo da 11,80 a 12,50 euro, confermando il giudizio overweight. Non pesa la notizia di una multa di circa 69,5 milioni di euro, impugnata dalla banca che nega ogni condotta illecita, per un presunto cartello sui titoli di stato europei (assieme a Bank of America, Natixis, Nomura, Rbs, Ubs e WestLB).

Gli analisti di Jp Morgan hanno alzato il target price sulle azioni Mediaset (+0,3%) da 3 a 3,10 euro, confermando il rating overweight.

Jefferies decide di alzare il target su Tod’s da 21 a 38 euro, ma conferma la raccomandazione underperform. Il titolo cede un -4%.

unicredit fixed cash collect 06-12-2021 — 11:40

Unicredit promossa da Jp Morgan in vista di maggiori dividendi e rialzi dei tassi Bce

Il broker alza raccomandazione e target price sul titolo, quando mancano pochi giorni alla presentazione del nuovo piano

continua la lettura