Dom 26 Settembre 2021 — 02:01

Borsa Milano cauta, in luce Stellantis con Exor dopo i conti



A Piazza Affari prosegue la carrellata di trimestrali. Attesa per i dati sull’occupazione Usa

borsa milano

La Borsa di Milano si conferma cauta dopo la partenza piatta di inizio settimana. A Piazza Affari prosegue la carrellata di trimestrali. Sul fronte macro, l’evento clou sarà il report sull’occupazione Usa di luglio in calendario venerdì prossimo. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,02% a 25.356 punti, con il resto d’Europa in ordine sparso, mentre Wall Street procede in moderato rialzo.

“Ieri sera a mercati Usa chiusi sono arrivate le dichiarazioni del membro del Board della Fed Christofer Waller per cui la banca centrale americana potrebbe iniziare il tapering già a partire dal mese di ottobre”, commenta il Team di Anthilia nella newsletter Anthilia Flash della Sgr.  “In un’intervista rilasciata alla Cnbc, Waller si è dimostrato particolarmente ottimista sulla ripresa economica degli States tanto da sostenere che a settembre la FED potrebbe già annunciare l’avvio del tapering a partire dal mese successivo se i Labour Market Report di agosto e settembre dovessero riportare dei numeri intorno agli 800.000”.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 104 da 106 punti base della chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,56%.

Sul forex, l’euro consolida a 1,1860 contro il dollaro; il petrolio cede altro terreno con il Brent a 72 dollari e il Wti a 70 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: Stellantis festeggia i conti con Exor

Sulla Borsa italiana, fra gli spunti di giornata, quasi tutti legati alle trimestrali, bene Stellantis (+4,2% sopra 17 euro) che festeggia i risultati migliori delle attese e la guidance aggiornata sul 2021.

Ne approfitta anche il socio principale Exor a +0,9%.

Ferrari (-2,6%) resta invece debole all’indomani dei conti che non hanno convinto gli analisti.

Le semestrali non premiano Generali in calo di 1 punto percentuale, mentre termina positiva Fineco +0,8%; penalizzata Buzzi Unicem -2,5%.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jp Morgan hanno alzato il target price su Unicredit (-0,3%) da 11 a 12 euro, confermando il rating neutral. Intanto la banca ha avviato la due diligence su Mps che segna -2,4%.

Ubs ha limato il prezzo obiettivo sulle azioni Mediobanca da 11,70 a 11,30 euro, confermando il buy; intanto secondo indiscrezioni di stampa Piazzetta Cuccia sarebbe stata battuta da Zurich che avrebbe ottenuto l’esclusiva per rilevare la rete di consulenti italiani di Deutsche Bank. Il titolo segna -1,5%.

Fra le altre banche Intesa Sanpaolo +0,5% e Bper -1 3% alla vigilia delle trimestrali.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura