Mer 04 Agosto 2021 — 12:49

Borsa Milano cauta, i rumors spingono Banco Bpm e Bper



Attesa per la Fed. Anche oggi Piazza Affari è trainata principalmente dalle banche, che beneficiano dei rumors sul consolidamento del settore, ma anche dell’andamento del comparto europeo

Borsa italiana oggi

La Borsa di Milano termina poco mossa in attesa delle indicazioni della Fed . Anche oggi Piazza Affari è stata sostenuta principalmente dalle banche, che hanno beneficiato dei rumors sul consolidamento del settore, ma anche dell’andamento del comparto europeo. Il mercato attende le conclusioni del Fomc, chiamato a discutere le future mosse della banca centrale Usa alla luce del recente balzo dei rendimenti obbligazionari: alle ore 19 lo statement e le previsioni aggiornate, mezz’ora dopo la conferenza stampa del presidente Powell. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,08% a 24.281 punti, con il resto d’Europa in ordine sparso, mentre Wall Street procede a sua volta contrastata.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 98 da 96 punti base, con un rendimento del titolo italiano in rialzo a 0,69%.

Sul forex, l’euro è stabile intorno a 1,1900 contro il dollaro; il petrolio cede terreno con il Brent a 67 dollari e il Wti a 64 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: banche ancora sugli scudi

Sulla Borsa di Milano in luce anche oggi le banche fra cui Banco Bpm +3,8% e Bper +3,1% dopo le indiscrezioni di stampa su una nuova accelerazione verso la potenziale fusione. Secondo quanto ha scritto il Messaggero, il numero uno di Unipol (+0,5%) che è primo azionista di Bper, Carlo Cimbri, avrebbe incontrato ai primi di marzo il ceo di Banco Bpm, Giuseppe Castagna.

Unicredit +1,8% mentre Jp Morgan conferma il rating neutral, con un target price di 10 euro, dopo i rumors sui piani per una potenziale aggregazione con Mediobanca (+1%) o lo stesso Banco Bpm.

Fuori dal listino principale Mps -0,4%, giù inoltre Creval -0,5% dopo il via libera Bce all’opa di Crédit Agricole.

Generali -0,8% reagisce così alle voci su una possibile acquisizione da 2 miliardi in Russia.

Fra i petroliferi da segnalare Eni in controtendenza +0,6% dopo che l’ad Claudio Descalzi è stato assolto nel processo sulle presunte tangenti in Nigeria.

Stellantis +1,2% snobba i dati sulle immatricolazioni europee, che hanno visto il gruppo registrare un calo di oltre il 20%, in linea peraltro con il mercato. Il confronto è con febbraio 2020, in sostanza l’ultimo mese pre-Covid. Corre tutto il comparto auto europeo.

Realizzi sul settore healthcare con Amplifon e Diasorin in calo di circa il 2%.

Nervose le utilities con la big Enel che cede un -0,9% alla vigilia del cda sui conti.

borsa italiana oggi 04-08-2021 — 08:13

Borsa italiana oggi: Poste, Nexi, Intesa Sanpaolo, Bper

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

continua la lettura