Dom 24 Gennaio 2021 — 01:44

Borsa Milano non riparte, rimbalza Amplifon con buy di Kepler



Piazza Affari fallisce il rimbalzo dopo il tonfo di ieri (-4%), in una giornata che ha visto la Bce impegnarsi all’azione, ma a partire dal prossimo meeting di dicembre, per contrastare l’impatto seconda ondata di Covid. Bene il Pil Usa del terzo trimestre

borsa italiana oggi

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – La Borsa italiana fallisce il rimbalzo dopo il tonfo di ieri (-4%), in una giornata che ha visto la Bce impegnarsi all’azione, ma a partire dal prossimo meeting di dicembre, per contrastare l’impatto della seconda ondata di Covid. Francia e Germania, dopo l’Italia e alcune regioni della Spagna, hanno introdotto nelle ultime ore restrizioni da lockdown “parziale”, che rischiano comunque di deteriorare il sentiment economico e quello dei mercati. Bene il Pil Usa del terzo trimestre, rimbalzato del 33,1% contro attese per +31%. dopo il -31,4% precedente. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -0,14% a 17.872 punti, con il resto d’Europa in ordine sparso, mentre Wall Street recupera al traino dei tecnologici.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 133 da 139 punti della seduta precedente, con il rendimento del titolo italiano a 0,69%.

Sul forex, l’euro perde quota intorno a 1,1660 contro il dollaro; il petrolio cede altro terreno con il Brent a 37 dollari e il Wti a 35 dollari al barile.

Borsa Milano, sul Ftse Mib bene Amplifon

Sulla Borsa di Milano centrano un rimbalzo le azioni Amplifon +1,7% con la promozione di Kepler Cheuvreux che alza la raccomandazione da hold a buy e il prezzo obiettivo da 32 a 34,60 euro.

Focus su Eni (+0,6%) dopo che gli analisti di SocGen hanno alzato il giudizio da hold a buy all’indomani dei conti migliori delle attese, portando il target price da 8,20 a 9,10 euro; da parte sua Kepler Cheuvreux lima il target da 9,5 a 9 euro per azione, ma conferma il buy.

Svetta però Fineco +2,8%, seguita da Stm in scia ai tecnologici Usa, e Prysmian dopo i conti, con rialzi nell’ordine del 2%.

In fondo al listino principale le azioni Tenaris a -5,8%.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, Commerzbank ha aumentato il prezzo obiettivo su Fiat Chrysler (Fca) da 12,50 a 15 euro confermando il rating buy all’indomani dei risultati del terzo trimestre e guidance 2020. Il titolo termina sulla parità.

Citigroup alza il target price su Mediobanca (+1,3%) da 7,20 a 8,50 euro confermando il buy.

Recordati negativa -1,2% nonostante i conti in utile dei primi 9 mesi dell’anno e l’annuncio di un acconto sul dividendo 2020 pari a 0,50 euro.

Fra le banche fallisce il recupero Bper (-1,2%) ieri maglia nera del Ftse Mib, con Unicredit a -0,9%, Intesa Sanpaolo -1,3%.

Fuori dall’indice principale, Mps +1,8% cda di Mps chiamato a valutare nuovi accantonamenti per far fronte alle cause legali.

Utilities in ordine sparso con Enel volatile che cede un -0,2%.

mps bce 22-01-2021 — 10:48

Mps, spunta l’ipotesi dell’aumento di capitale “a rate”

Un bond subordinato e due tranche successive in capitale: l’operazione consentirebbe al Tesoro maggiore flessibilità rispetto ai nodi degli aiuti di Stato e della riprivatizzazione

continua la lettura