Dom 26 Settembre 2021 — 03:22

Borsa Milano a caccia del rimbalzo, Stm osservata speciale



Focus sull’inflazione Usa di aprile, Piazza Affari tenta un recupero dopo le vendite della vigilia

borsa italiana oggi

La Borsa di Milano trova oggi un timido rimbalzo , assieme al resto d’Europa, all’indomani di una seduta di forti realizzi (-1,6% Piazza Affari). Il focus è sull’inflazione Cpi Usa di aprile, uscita a ben +4,2% e +0,8% su mese contro attese di consensus rispettivamente per +3,6% e +0,2% mensile; l’indice dei prezzi core segna +3% e +0,9% mensile contro previsioni per +2,3% e +0,3%. Il mercato nelle ultime ore era già tornato a posizionarsi in vista di un graduale disimpegno delle banche centrali dalle misure di stimolo in atto, mentre è ripresa la rotazione a danno del settore tecnologico. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,23% a 24.452 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street procede in netto calo.

“In vista anche dei dati sull’inflazione di maggio (in pubblicazione a giugno) – commenta Antonio Cesarano, Chief Global Strategist di Intermonte Sim – lo scenario per fine semestre rimane quello di: progressivo rialzo dei tassi; curve più ripide in US ed area Euro, con andamento più marcato in US.
Da ciò consegue un potenziale apprezzamento del dollaro fino ad area 1,16/1,18 entro giugno. Sul fronte azionario possibili fasi di turbolenza soprattutto sul comparto tech più sensibile al rialzo tassi ma con il paracadute offerto dai corposi buyback, soprattutto delle aziende US che, nei primi 4 mesi del 2021, hanno annunciato piani di buyback per circa 480 miliardi di dollari, l’importo massimo a parità di periodo degli ultimi 20 anni”.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 115 punti base in linea con la chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano sale a 1,02%.

Sul forex, l’euro cede terreno a 1,2070 contro il dollaro; il  petrolio avanza con il Brent a 69 dollari e il Wti a 66 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: focus su Stm, Unicredit e trimestrali

Sulla Borsa italiana Stmicroelectronics (Stm) resta sotto i riflettori dopo le recenti turbolenze sul comparto tecnologico; il titolo del gruppo italo-francese dei semiconduttori segna un -2% finale sotto 29 euro.

Svetta oggi Tenaris in rialzo di oltre il 3%.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jefferies hanno alzato il target price su Salvatore Ferragamo (+4,55%) da 17,50 a 21,50 euro confermando il rating buy, dopo i conti del primo trimestre e le indicazioni positive del gruppo sul trimestre in corso “particolarmente in Cina, Corea, Stati Uniti e nel canale digitale”.

Ne approfitta anche Moncler +0,8% anche se in frenata dai massimi di giornata.

Fra le banche focus su Unicredit (+2,9%) dopo la riorganizzazione firmata dal ceo Orcel e le relative nomine al nuovo “Group Executive Committee (GEC)” composto da 15 membri.

Il comparto bancario va in ordine sparso con Intesa Sanpaolo poco mossa, Bper in flessione di un -1,3%, positiva Mps in rialzo di oltre 1 punto percentuale.

Da segnalare che i conti trimestrali penalizzano Banca Mediolanum -2 4%, Banca Generali -1,1%, Poste Italiane -1,2%.

Bene invece Mediaset +4,1% dopo i risultati e la conferma del dividendo straordinario.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura