Mer 18 Settembre 2019 — 12:12

Borsa italiana: positiva senza strappi dopo Bce. Bene Amplifon, Enel



Ondata di acquisti sui Btp, cala lo spread: premiate le utilities e in parte le banche

Borsa italiana oggi ftse mib news

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – Piazza Affari termina positiva, ma senza strappi dopo una storica riunione della Bce che ha tagliato il tasso sui depositi e avviato un nuovo ciclo del Qe. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +0,88% a 22.083 punti, comunque migliore d’Europa e con Wall Street a sua volta positiva.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 138 punti base da 153 punti della chiusura precedente, con il rendimento del decennale italiano allo 0,86% dopo un minimo storico a 0,77%.

Sul forex, l’euro volatile scende e poi rimbalza sopra quota 1,10 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 59 dollari e il Wti a 54 dollari al barile.

Borsa italiana oggi: bene Pirelli, Amplifon, Enel

Tornando agli indici di Borsa, a Milano sul Ftse Mib si mettono in luce le utilities con Enel a +2,65%, seguita a ruota da Terna, Sbam e Italgas. Il settore beneficia dell’ulteriore discesa dei tassi, che rende più attraente il rendimento offerto solitamente da questi titoli difensivi.

Bene Amplifon che mette a segno un recupero di oltre il 3%.

Positive le banche, colpite potenzialmente dal taglio del tasso sui depositi, anche se la Bce ha introdotto misure per mitigarne gli effetti. Fra le big, Intesa Sanpaolo +0 7%, Unicredit e Banco Bpm +2%, fuori dall’indice principale le azioni Mps segnano +0,6%.

Nell’auto in evidenza Pirelli +3,75%, maglia rosa del Ftse Mib, Fca +1,3%, Ferrari +0,25%.

In fondo al listino i realizzi prendono di mira Atlantia in calo di oltre l’1%, così come Ferragamo e Prysmian.

Misti i petroliferi, con Eni -1,2%, Saipem +0,1%, Tenaris -1,4%.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura